Home Eventi e Sagre E’ tempo di carciofi e asparagi selvatici, le sagre in Campania

E’ tempo di carciofi e asparagi selvatici, le sagre in Campania

Sagre del carciofo e degli asparagi selvatici in Campania, weekend primo maggio 2017

Per il lungo weekend dal 29 aprile al primo maggio 2017, i buongustai e gli amanti delle feste popolari in Campania avranno tante opportunità di assaggiare gustosi piatti a base di due apprezzatissimi prodotti di stagione: il carciofo e l’asparago selvatico.

Conosciuto fin dai tempi antichi come “il re degli ortaggi”, il carciofo rappresenta uno dei prodotti più pregiati coltivati nell’area del Mediterraneo.
Il carciofo vanta numerose proprietà nutritive e benefiche. Pur avendo poche calorie, infatti, è ricco di fibre, calcio, fosforo, magnesio, vitamina C, ferro e potassio. E’ diuretico, depurativo, antiossidante, remineralizzante e tonificante. Inoltre è indicato per chi soffre di colesterolo alto e di ipertensione.

Di grande pregio sono le varietà di carciofi coltivati in Campania e in queste settimane ci troviamo nel periodo della raccolta e delle immancabili sagre ad essi dedicate.

Dal 28 aprile al primo maggio, nel borgo di Auletta, in provincia di Salerno, si terrà l’ottava edizione di Bianco Tanagro, la Festa del carciofo bianco, a cura della Pro Loco di Auletta.
Il Carciofo Bianco della Valle del Tanagro Per il suo gusto elegante, la sua morbidezza e la sua versatilità in cucina, il carciofo bianco è sempre più presente nei menu dei grandi chef che lo utilizzano sia crudo che cotto. Auletta, insieme ai comuni di Caggiano, Pertosa e Salvitelle, è l’area di produzione di questa specifica varietà di carciofo alla cui coltivazione, ancora oggi, sono destinati solo pochi ettari di terreno.
Il ricco programma della festa prevede “taverne” gastronomiche, salotti culinari, cooking show, l’allestimento di mercatini con i prodotti della terra e dell’artigianato tipico, una fiera dell’agricoltura, gare di cucina, un aperitivo con i vini campani abbinati a piccole golosità a base di carciofo bianco, itinerari alla scoperta di Auletta “il Paese del Buon Vivere”, musica popolare, artisti di strada e molto altro.
> il programma completo di Bianco Tanagro

Altro gustoso carciofo tipico della Campania è senz’altro quello coltivato a Preturo, una piccola frazione di Montoro Inferiore, in Irpinia, dove dal 29 aprile al 1° maggio si svolgerà la 20° edizione della Sagra Preturese del Carciofo, organizzata dal Circolo Socio Culturale Preturo.
Il carciofo preturese di Montoro InferioreL’abbondanza di acqua, le qualità del terreno, la sapienza dei coltivatori e il particolare microclima della zona conferiscono al carciofo di Montoro eccezionali caratteristiche qualitative.
Il carciofo preturese è tenero e privo di spine, dal gusto dolce e molto aromatico. Lo si apprezza soprattutto alla brace, stufato e ripieno di aglio o nella tipica ricetta tradizionale accompagnato con i paccheri. Presso gli stand gastronomici della Sagra sarà ovviamente possibile assaggiarli sia arrostiti che cucinati secondo le usanze locali. Anche in questo caso, la sagra sarà allietata dai ritmi e dai suoni della musica popolare.
> sito ufficiale della Sagra Preturese del Carciofo

Tra i carciofi campani un posto d’onore spetta al carciofo IGP di Paestum.
Nel caratteristico borgo di Gromola, a Capaccio-Paestum, domenica 30 aprile e lunedì primo maggio si svolgeranno le ultime due giornate della Festa del Carciofo di Paestum IGP, giunto alla sua nona edizione.
Carciofo Tondo di Paestum IGPNoto anche come “Tondo di Paestum”, per la forma tondeggiante dei suoi capolini, il carciofo IGP di Paestum, particolarmente tenero e delicato, richiede un microclima fresco e piovoso ed elaborate tecniche di coltivazione.
Nella piana del Sele, la sua zona di produzione, è da sempre il protagonista di numerose pietanze locali e viene utilizzato anche in forma di crema da spalmare, ad esempio sulle bruschette, per accompagnare le patate o la pasta, come condimento della pizza e addirittura all’interno di sfogliatelle rustiche insieme ad un ripieno di ricotta. Molte di queste succulente pietanze si potranno gustare alla Festa di Gromola, dove non mancheranno musiche e balli folklorostici.
> sito ufficiale della festa del Carciofo di Paestum IGP

Ma come dicevamo all’inizio, non saranno solo i carciofi ad alimentare le sagre in Campania per questo lungo weekend del primo maggio. L’altro protagonista di questa nostra selezione di sagre è l’asparago selvatico, una pianta che cresce spontaneamente in primavera.
Come il carciofo, anche l’asparago possiede numerose proprietà benefiche per l’organismo: è povero di sodio e calorie, ha capacità depurative, agisce contro l’invecchiamento cutanaeo e, grazie alle vitamine e ai sali minerali che lo compongono, esercita funzioni regolatrici del metabolismo, della pressione sanguigna, del colesterolo e dei livelli di insulina.
Insomma, chi già ne apprezza il sapore intenso e deciso avrà tante buone ragioni in più per farne scorpacciate.

Sagra degli AsparagiNel piccolo borgo di Squille, frazione di Castel Campagnano, in provincia di Caserta, nei giorni 29-30 aprile e 1 maggio 2017 si terrà la sedicesima edizione della Sagra degli Asparagi. La degustazione di piatti tipici a base di asparagi selvatici sarà accompagnata dal vino locale Pallagrello. Le ricette includono anche le tante eccellenze gastronomiche dell’Alto Casertano, in vendita nel mercatino della sagra.
> evento Facebook della Sagra degli Asparagi a Squille

Fiera dell'asparago selvaticoA Pozzovetere, a due passi da Casertavecchia, dal 27 aprile al 1 maggio 2017 si terrà la 47esima edizione della Fiera dell’asparago selvatico dei Colli Tifatini, ortaggio molto apprezzato anche da rinomati chef locali come Rosanna Marziale e Giuseppe Daddio. Presso gli stand si acquistano gli asparagi selvatici ed altri prodotti tipici della zona, con la possibilità di cucinarli negli angoli cottura della piazza. Il programma della sagra prevede anche spettacoli musicali e di cabaret, un convegno sulle proprietà benefiche dell’asparago selvatico, raduni di moto ed auto d’epoca. Giocolieri, sputafuoco e animatori allieteranno i bambini nel pomeriggio.
> il sito ufficiale della Fiera dell’asparago selvatico dei Colli Tifatini

Festa dell'asparago selvaticoA Roscigno, in provincia di Salerno, dal 29 aprile al 1°maggio 2017 si svolgerà l’ottava edizione della Festa dell’asparago selvatico. Oltre alle degustazioni di piatti tipici e agli stand per la vendita, il programma prevede visite guidate all’area archeologica di Monte Pruno, pizzica, taranta e cabaret.
> pagina Facebook della Festa dell’asparago selvatico a Roscigno