Bandiere Blu, Bandiere Verdi e Vele. Si compone la mappa dei riconoscimenti 2021 alle spiagge italiane, utile ad orientarsi su quale meta scegliere per una vacanza lunga, un weekend oppure una singola giornata libera.
In Campania è il Cilento a dominare tutte le classifiche, confermando la sua forte vocazione per un turismo ecosostenibile e di qualità.

Bandiere Blu 2021 in Campania

I vessilli più attesi e famosi sono le Bandiere Blu, assegnate dalla FEE – Foundation for Environmental Education, sulla base di 32 criteri che comprendono la qualità delle acque, le politiche di gestione e di educazione ambientale, la qualità dell’offerta turistica e l’accessibilità.
I comuni della Campania che sventoleranno le bandiere blu sono 19, per un totale di oltre 50 spiagge, la maggior parte in Cilento.
Rispetto al 2020, l’unica new entry è Camerota mentre l’unica defezione riguarda Ispani. Con questo risultato, la Campania si piazza al secondo posto della classifica nazionale, alle spalle della Liguria, scavalcando la Toscana e la Puglia.

Ecco l’elenco dei comuni con le spiagge premiate:

Provincia di Napoli
Vico Equense – Bikini, Scrajo Mare, Marina di Vico, Marina di Seiano Ovest Porto, Capo La Gala
Piano di Sorrento – Marina di Cassano
Sorrento – San Francesco/Marina grande, Riviera di Massa
Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina di Puolo, Recommone
Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/ Grotta Azzurra

Provincia di Salerno
Positano – Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo
Capaccio – Licinella, Varolato/La Laura/Casina D’Amato, Foce Acqua dei Ranci
Agropoli – Torre San Marco, Trentova, Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco, Licina
Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro
Montecorice – San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello
San Mauro Cilento – Mezzatorre
Pollica – Acciaroli, Pioppi
Casal Velino – Lungomare/Isola, Dominella/ Torre
Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
Pisciotta – Ficaiola/Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/ Marina Acquabianca
Centola – Marinella, Palinuro (Porto/Dune e Saline)
Camerota – Cala Finocchiara, San Domenico
Vibonati – Torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto
Sapri – Cammarelle, San Giorgio

Bandiere Verdi 2021 in Campania

Meno note e più recenti delle cugine blu, le Bandiere Verdi sono assegnate ai comuni per le spiagge a misura di bimbi.
I premi sono decisi da una commissione della SIPPS – Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale.
I criteri per l’assegnazione vanno dallo spazio fra gli ombrelloni ai fondali bassi, dalla composizione della sabbia alla qualità dell’acqua, dalla presenza di attività ludiche ai servizi di svago e relax per i genitori.
I comuni campani insigniti delle bandiere verdi sono 11, 10 dei quali in Cilento. Tutti confermati i risultati del 2020.

Ecco l’elenco dei comuni premiati:

Provincia di Napoli
Ischia – Cartaroma Lido San Pietro

Provincia di Salerno
Agropoli – Lungomare San Marco, Trentova
Ascea
Centola – Palinuro
Marina di Camerota
Pisciotta
Pollica – Acciaroli
Pioppi
Positano – Arienzo, Fornillo, Spiaggia Grande
Santa Maria di Castellabate
Sapri

Vele 2021 in Campania

Le Vele sono riconoscimenti assegnati da Legambiente e Touring Club Italiano ai comprensori costieri di mari e laghi, quindi non ai singoli comuni ma a territori più ampi. Questa scelta deriva dalla constatazione che i vacanzieri difficilmente si limitano a visitare soltanto il comune in cui alloggiano.
I criteri includono il livello di purezza delle acque, le politiche di gestione ambientale, l’offerta di servizi, la manutenzione dei centri storici ed altri parametri definiti in ambito europeo con il contributo della rete delle ecolabel che seguono i criteri del progetto Life VISIT.
Il puteggio va da un minimo di 1 vela ad un massimo di 5.

Le cinque vele marine premiano quest’anno 18 comprensori turistici: 6 sono in Sardegna, 3 in Toscana e in Puglia, 2 in Campania e Sicilia, 1 in Liguria e Basilicata.

I comprensori che ottengono le 5 vele 2021 in Campania sono entrambi nel Cilento:
Cilento antico (Pollica Acciaroli e Pioppi, Castellabate, San Mauro Cilento, Montecorice)
Costa del mito (Area marina protetta costa degli infreschi e della masseta – San Giovanni a Piro, Camerota, Centola-Palinuro, Pisciotta)

Seguono nella classifica:

4 vele – Costiera amalfitana e isola di Capri (Anacapri – Capri – Positano – Cetara – Amalfi – Vietri sul mare – Praiano – Minori – Positano – Conca dei Marmi – Maiori)
3 vele – Penisola sorrentina e Area Marina Protetta di Punta Campanella (Massa Lubrense – Vico Equense – Sorrento, Meta, Sant’Agnello)
3 vele – Costa di Elea (Ascea – Casal Velino)
3 vele – Costa di Poseidonia (Paestum – Agropoli)
3 vele – Regno di Nettuno (Ischia – Bacoli – Procida)
2 vele – Golfo di Policastro (Sapri – Vibonati)

foto copertina: il mare e la costa di Acciaroli, in Cilento (ph Gianfranco Adduci)