Feste e musiche popolari,  buon vinosapori genuini, concerti ed escursioni guidate gratis, sono i principali ingredienti della nostra selezione di eventi per il weekend 11-13 settembre 2015.

Quando si pensa ad una tipica manifestazione religiosa e popolare campana, la “juta a Montevergine” è di certo una delle prime che vengono in mente. Per chi non lo sapesse, la tradizionale “sagliuta de lu muntagnone” a piedi per omaggiare “la Madonna nera”, meglio conosciuta come “Mamma Schiavona”, è un rito secolare che si celebra ogni anno nella notte tra l’11 e il 12 settembre. La salita, accompagnata da preghiere, litanie, tammuriate e canti popolari, culmina con l’arrivo allo storico Santuario mariano di Montevergine, situato a 1270 mt sul Monte Partenio, in Irpinia.
la Juta a MontevergineMolto meno antica, ma comunque longeva, è invece l’omonima festa popolare La Juta a Montevergine, che da 17 anni si rinnova nelle stesse date ad Ospedaletto d’Alpinolo, il tradizionale luogo di partenza del pellegrinaggio.
Il programma della festa, che si terrà dal 10 al 12 settembre, prevede stand di sapori tipici e prodotti artigianali, corsi di danza popolare, “paranze” di musicisti itineranti e concerti. Uno su tutti: il concertone di venerdì con la partecipazione di storici gruppi di musica popolare che precederà la salita in massa al santuario.

La festa del Palio a Somma VesuvianaFacciamo ora un salto dalla “montagna fredda” alla “montagna calda”. Dall’11 al 13 settembre, a Somma Vesuviana, nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, si svolgerà la XXV Edizione del Palio di Somma Vesuviana, quest’anno con il tema “Jubileum, canto d’inizio nell’Accesa Terra”.
L’iniziativa, una rievocazione storica della Somma Angioina, ha inizio venerdì 11 con la cerimonia d’apertura, prosegue sabato 12 con la festa popolare nei rioni, tra cortei, giullarate itineranti e i prodotti del mercato medioevale,  per poi concludersi domenica 12 con la festa dei giochi tra rioni che determinerà il vincitore del Palio.

Ritorno al Medioevo a Cassano IrpinoRestando in tema di rievocazioni storiche, il 12 e il 13 settembre, il borgo medievale di Cassano Irpino sarà il suggestivo scenario della manifestazione “Ritorno al Medioevo“. Potrai assistere a rappresentazioni di scene di vita quotidiana del tempo, alla creazione di prodotti artigianali tipici, a duelli, dimostrazioni di scherma, tiro con l’arco, giochi circensi e spettacoli di musicisti itineranti.
Avrai, inoltre, l’occasione di passeggiare per i vicoli caratteristici di un delizioso paesino, conosciuto anche come il borgo delle Sorgenti, per la presenza di quattro sorgenti che alimentano gli acquedotti di ben tre regioni.

Notte della Tammorra a NapoliIl weekend ti riserva anche tanta buona musica, a partire dalla quella tradizionale e d’autore, è il caso di dire, dal momento che alla Rotonda Diaz, a Napoli, il 12 settembre, ti attende La Notte della Tammorra. Il concerto rientra nell’ambito del Festival di Musica e Cultura Popolare a cura di Carlo Faiello, stimato cantautore napoletano che vanta prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Roberto de Simone e la Nuova Compagnia di Canto Popolare. Si prospetta, insomma, una serata divertente e liberatoria, danzando e cantando al ritmo di tammurriate e tarantelle, in una location di rara bellezza come il lungomare napoletano.

Il pubblico di Pomigliano Jazz Festival al Parco delle Acque di Pomigliano d'Arco (Na)Ci sarà grande musica anche al Parco delle Acque di Pomigliano d’Arco per il Pomigliano Jazz Festival, con due serate di concerti gratis assolutamente imperdibili: si comincia, venerdì 11, con lo swing degli As One Quintet, seguirà l’atteso concerto dell’Omar Sosa Quarteto AfroCubano, chiuderà la serata Frank Diana con un raffinato Dj Set che miscela sonorità anni 40 e 50 col Nu Jazz e la Black Musica. Sabato 12, sarà la volta del jazz in salsa partenopea: sullo stesso palco si esibiranno in successione il mitico Tullio De Piscopo con il suo Napoli Jazz Project e l‘Orchestra Napoletana del Jazz che ospiterà il grande James Senese.
Gratis non solo i concerti, ma anche spettacoli teatrali per bambini, mostre, itinerari turistici ed enogastronomici. In programma visite ed escursioni guidate alle Basiliche Paleocristiane di Cimitile (venerdì), alla Villa Augustea di Somma Vesuviana, al centro storico di Avella, al borgo di Trocchia e alle Briglie Borboniche (sabato), ai Conetti vulcanici del Carcavone di Pollena Trocchia (domenica).

Gustaminori a Minori, in Costiera AmalfitanaContinuiamo la nostra selezione all’insegna del gusto. A Minori, uno dei paesi più autentici e caratteristici della costiera amalfitana, dal 10 al 12 settembre, torna Gustaminori. La manifestazione offre l’opportunità di assaggiare la gustosa gastronomia locale con i prodotti tipici della dieta mediterranea e di assistere, al costo di 5 euro, ad un allestimento teatrale dedicato all’epopea di Masaniello, il pescivendolo nonché rivoluzionario che guidò la rivolta napoletana nel XVII secolo.

Sagra del fagiolo quarantino e della patata della Piana del Dragone a Volturara IrpinaDall’11 al 13 settembre, a Volturara Irpina, si terrà la Sagra del Fagiolo Quarantino e della Patata della Piana del Dragone.
Molto pregiato è il “Fagiolo Quarantino”, il cui nome deriva dai 40 giorni che occorrono per la sua maturazione, un vero tesoro gastronomico d’Irpinia, dotato di un alto potere nutrizionale. Nella cucina tradizionale locale viene usato soprattutto per succulente minestre e zuppe. Inoltre, domenica 13, alle ore 17,  avrà inizio la prima Maratona della Valle del Dragone – Città di Volturara e per la serata sono previsti spettacoli musicali. Inoltre, in occasione dell’evento sarà possibile visitare il Museo etnografico della piana del Dragone e fare escursioni guidate alle Bocche del Dragone.

I chicchi d'uva incollati sui carri allegorici nella Festa dell'Uva a SolopacaNel Sannio, a Solopaca, entra nel vivo la ventottesima edizione della Festa dell’Uva, fino al 17 settembre con un ricco programma di incontri, laboratori, concerti, spettacoli, percorsi enogastronomici, visite guidate alle cantine e al Museo Enogastromico e, naturalmente, degustazioni del vino Solopaca doc.
Da non perdere, domenica 13, la tradizionale sfilata e il concorso dei carri allegorici completamente rivestiti da chicchi di uva.

Panorama del Borgo di Zungoli, tra i Borghi più belli d'ItaliaIn conclusione, ti segnaliamo l’iniziativa I borghi della transumanza, a Zungoli, uno dei più suggestivi borghi irpini. Venerdì 11 sono in programma un convegno, una mostra fotografica sulla transumanza, degustazioni di prodotti tipici, visite guidate al centro storico e alle grotte bizantine, trekking a cavallo e in mountain bike sui tratturi. Nello stesso giorno,  al Comune di Zungoli sarà consegnato ufficialmente il marchio de ” I Borghi più belli d’Italia”.

Articolo di GDavide Napolitano