Sabato 30 e domenica 31 maggio ritorna Cantine Aperte in Campania, l’ormai tradizionale appuntamento col vino e la gastronomia regionale. Giunta alla sua ventitreesima edizione, l’iniziativa è promossa da Movimento Turismo del Vino in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione e Slow Food Campania.

Cantine AperteIl vino e i sapori tipici locali per raccontare un territorio, svelarne le caratteristiche geologiche, la vegetazione, ma anche le tradizioni contadine, le tecniche di vinificazione e la filosofia di produzione che sta alla base di alcune tra le eccellenze enogastronomiche della Campania.

Le cantine che aderiscono alla manifestazione accoglieranno i visitatori con spettacoli musicali, rappresentazioni teatrali, laboratori didattici, visite ai vigneti, degustazioni guidate, picnic tra i filari, mercati della terra a km zero e molte altre attività.

Visite guidate alla vigne in occasione di Cantine AperteLa nuova edizione di Cantine Aperte in Campania sarà improntata al turismo enogastronomico, culturale e, soprattutto, ecosostenibile. L’obiettivo degli organizzatori è promuovere uno stile di viaggio rispettoso dell’ambiente e benefico per l’economia locale e per le comunità rurali.
Per l’occasione, le cantine si impegnano ad attuare buone pratiche “green”, come la realizzazione e il miglioramento di corridoi ecologici sulle superfici agricole. Durante il corso dell’evento, infatti, verranno piantati alberi e boschetti utili alla generazione di crediti di carbonio e alla salvaguardia della biodiversità ambientale.

Scarica l’elenco delle cantine aderenti all’iniziativa

Articolo di GDavide Napolitano
foto copertina di Gianfranco Adduci, scattata presso le Cantine Antonio Caggiano