Home Escursioni e visite guidate Trekking e passeggiate guidate in Campania, weekend 9-10 marzo

Trekking e passeggiate guidate in Campania, weekend 9-10 marzo

Passeggiate notturne nei boschi, trekking nei parchi e nelle aree protette, poesie accompagnate dal suono delle cascate, panorami mozzafiato su monti, coste e vulcani, esperienze sensoriali e yoga, visite a musei e siti archeologici con ingresso gratis in occasione della Settimana Europea della Cultura 2019.
Ecco la nostra selezione di escursioni guidate in Campania per il weekend 9-10 marzo 2019, organizzate da associazioni e guide ambientali e turistiche.
L’aria nuovamente mite ci invita ad uscire, camminare e scoprire l’immensa bellezza della nostra regione!

9 marzo | La Notte della Civetta nell’Oasi Bosco di San Silvestro
organizzato da Oasi WWF Bosco di San Silvestro
civettaUna serata nel bellissimo bosco di San Silvestro, alle spalle della Reggia di Caserta, per conoscere i segreti della civetta. L’evento inizia alle 18:30 con l’intervento dell’ornitologa Silvana Grimaldi sulla biologia di questi misteriosi rapaci notturni ed il ruolo importante che svolgono in natura. Segue una passeggiata alla scoperta dei loro comportamenti, imparando a riconoscerli attraverso l’ascolto dei loro canti e richiami.
Al rientro, nel Centro Visite vi attende una “Zuppa calda dell’Oasi” e un bicchiere di vino.
info e prenotazioni

9 marzo | L’antica Puteoli: l’Anfiteatro Flavio
organizzato da Associazione Misenum
Anfiteatro Flavio di PozzuoliUna passeggiata alla scoperta della storia di Pozzuoli, nei Campi Flegrei. Meta dell’itinerario è l’anfiteatro Flavio, la terza arena più grande del mondo romano, dopo il Colosseo e l’Arena di Capua, e monumento simbolo dell’antica città romana, tra le più ricche e rinomate dell’epoca. L’ingresso all’anfiteatro è gratis in occasione la Settimana Europea della Cultura 2019.
info e prenotazioni

9 marzo | Punta Campanella tra storia e natura, trekking pomeridiano + bus
organizzato da Cartotrekking
Trekking guidato al tramonto a Punta Campanella, la meravigliosa striscia di terra che divide il golfo di Napoli da quello di Salerno, a Massa Lubrense, in penisola sorrentina. L’escursione, di media difficoltà, si svolge dal Monte San Costanzo ai resti del tempio di Minerva e della torre di avvistamento, di fronte la vicinissima isola di Capri, con vista privilegiata sulla splendida Baia di Ieranto. Un’escursione tra superbi panorami, macchia mediterranea e antichi miti, con uno spettacolo stagionale unico: soltanto in questo periodo dell’anno il sole “abbraccia” i faraglioni di Capri. Il bus da e per Castellammare di Stabia è facoltativo.
info e prenotazioni

9 marzo | Tre Calli: L’alto sentiero degli dei
organizzato da Metadventures
Panorma dai tre calli ad AgerolaPercorso ad anello sui monti di Agerola (Na) lungo uno dei sentieri più suggestivi e panoramici del Parco Regionale dei Monti Lattari. Si parte dalla località Paipo e si passa per il Tre Calli e Capo Muro. Dal punto più alto del sentiero si ammirano contemporaneamente la Costiera Amalfitana e la Penisola Sorrentina. Un panorama mozzafiato sospeso tra il bianco della roccia calcarea e l’azzurro del mare in due splendidi golfi.
info e prenotazioni

10 marzo | Trekking sul Sentiero delle Rocche a Casaletto Spartano
organizzato da Outdoor Cilento
Casaletto Spartano, sentiero delle rocche e capelli di venere Escursione guidata sul Sentiero delle Rocche, il più conosciuto dei sentieri che attraversano l’affascinante territorio di Casaletto Spartano, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il Sentiero è legato al culto della Madonna dei Martiri ed in passato veniva utilizzato come via principale per spostarsi dalle contrade rurali della montagna al borgo. Il sentiero, lungo oltre 3 km, offre straordinari panorami sulla vallata in cui scorre il Rio Casaletto. E’ prevista anche una sosta all’Oasi del Capello per ammirare le meravigliose Cascate dei Capelli di Venere.
info e prenotazioni

10 marzo | Escursione Fotografica: la Primula di Palinuro
organizzato da Alfio Giannotti
fioritura primula palinuriUna piacevole escursione alla scoperta di Capo Palinuro, uno dei tratti di costa più suggestivi del Cilento, luogo di alte falesie e paesaggi mozzafiato.
L’itinerario conduce dalle sue splendide spiagge al maestoso arco naturale. Questo scrigno di roccia conserva e nasconde uno dei fiori più rari d’Italia, la Primula palinuri, simbolo del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, che vive in pochi luoghi ristetti della costa. L’escursione si svolgerà con una serie di soste lungo la costa per fotografare i panorami più suggestivi e individuare i siti di fioritura della primula, dove si realizzeranno scatti che vanno dal paesaggio alla foto macro.
info e prenotazioni

10 marzo | Il Sentiero dei limoni – variante alta
organizzato da Costa delle Sirene
Escursione sul sentiero dei limoni tra Maiori e MinoriUna bella passeggiata lungo il Sentiero dei Limoni, antico percorso che collega Maiori a Minori, in Costiera Amalfitana. Una mattinata da vivere con lentezza, tra suggestive scalinate, meravigliosi panorami, storie millenarie e i terrazzamenti dominati dalla coltura del celebre “Limone sfusato di Amalfi”, una delle varietà più pregiate al mondo. L’escursione si svolge lungo la variante alta del sentiero, da Maiori a Minori e ritorno a Maiori via lungomare.
info e prenotazioni

10 marzo | Laboratorio di poesie alla valle delle Ferriere
organizzato da Metadventures
Scala, Valle delle FerriereUn’escursione all’insegna della poesia libera, ispirati dalle bellezze della Valle delle Ferriere, area protetta in Costiera Amalfitana. Si percorre un inedito sentiero ad anello scrivendo versi poetici da condividere con il gruppo durante le pause meditative. Durante il tragitto sarà recuperata anche una fototrappola per l’osservazione della fauna locale e si andrà sulle tracce di rapaci diurni e notturni. Si passa anche per il bellissimo borgo di Pontone (Scala) dove si ammirano residui della civiltà contadina e le rovine suggestive della chiesa di Sant’Eustachio.
info e prenotazioni

10 marzo | Archeosensorial a Baia
organizzato da Legambiente Città Flegrea
Parco Archeologico Terme di BaiaUna domenica nel Parco Archeologico delle Terme Romane di Baia, alla scoperta dell’antica Baia, delle sue terme, delle sue ville e del suo splendido scenario ambientale e paesaggistico. Gli educatori di Legambiente Città Flegrea guideranno i visitatori in due percorsi. Il primo, dedicato alle famiglie con i bambini, prevede un itinerario a misura dei più piccoli ed un laboratorio volto alla creazione di un erbario con le specie dell’area. Il secondo, aperto a tutti, prevede una visita archeologica e naturalistica insieme ad una serie di giochi sensoriali. L’ingresso al parco archeologico è gratis in occasione la Settimana Europea della Cultura 2019.
info e prenotazioni

10 marzo | Visita Guidata al Castello di Baia e Museo dei Campi Flegrei
organizzato da Associazione Misenum
Il Castello di Baia nel Parco Archeologico dei Campi FlegreiCostruito intorno al 1495 per volere dei re aragonesi, il Castello di Baia, a Bacoli, dal 1993 è divenuto sede del Museo Archeologico dei Campi Flegrei, museo che custodisce i tanti tesori archeologici ritrovati in questa terra ardente. Ardente per i vulcani ma anche per la storia e l’archeologia. Le terrazze panoramiche del Castello, inoltre, rappresentano un punto di vista privilegiato verso quel “museo naturale” che sono i Campi Flegrei.
L’ingresso al Museo è gratis in occasione la Settimana Europea della Cultura 2019.
info e prenotazioni

10 marzo | Trekking e Yoga a Miseno
organizzato da Stefano Erbaggio – Guida Aigae
Sentiero Santuario degli Uccelli sul promontorio di MisenoEscursione guidata a Bacoli, nei Campi Flegrei, nella località di Miseno. Conosciuto per le sue spiagge e il turismo di massa, Miseno offre tanti spunti a chi sa coglierli. E’ un luogo di confine, dove un antico vulcano si erge come un baluardo a difesa delle terre emerse. Un luogo che ha visto nascere un’isola soltanto 50 anni fa, a causa delle onde che hanno strappato un lembo di terra. Un luogo con una laguna assediata da terre e uomini. L’escursione termina con la pratica di asana (posizioni) di yoga hatha ed esercizi di respiro consapevole, utili alla percezione di effetti fisici ed emotivi sopraggiunti con la passeggiata e l’osservazione dei particolari della natura e del passaggio.
info e prenotazioni

10 marzo | Punta Nasone – Monte Somma
organizzato da Metadventures
Panorma Vesuvio da Punta Nasone sul Monte SommaEscursione guidata sul sentiero n.3 del Parco Nazionale del Vesuvio alla conquista della vetta di Punta Nasone, sul Monte Somma, per ammirare un panorama a 365 gradi senza eguali che abbraccia il golfo di Napoli, la piana campana e la Valle dell’Inferno alle pendici del cono vulcanico. La salita che parte dalla Madonna del Castello è utilizzata dai devoti e dalle paranze per raggiungere Mamma Schiavona, la madonna dalla faccia di pietra che rappresenta il principio della Materia prima che si trova nelle viscere della Terra.
info e prenotazioni

10 marzo | Visite guidate all’Oasi WWF Bosco di San Silvestro
organizzato da Oasi WWF Bosco di San Silvestro
Passeggiata nell'oasi WWF di San SilvestroDomenica mattina si può scegliere di visitare la bellissima Oasi WWF alle spalle della Reggia di Caserta seguendo un percorso storico oppure naturalistico. Nel percorso storico, non adatto ai bambini, si visitano la Casa dell’Arco, dimora del “retaiolo” del Re, le cisterne dell’acquedotto di Giove Fontanelle, i punti di allineamento dell’Acquedotto Carolino ed il Real Casino di S. Silvestro. Nel percorso naturalistico, adatto a tutti, si passeggia nell’Oasi WWF alla scoperta di flora e fauna del bosco. Nel pomeriggio è prevista un’altra visita guidata all’Oasi con partenza alle ore 15.
info e prenotazioni

10 marzo | Matese Experience: il Canyon infernale e il sentiero dei Monaci
organizzato da Love Matese e Matese Adventures
Il Canyon dell'Inferno sul MateseBellissima escursione nel Parco Regionale del Matese alla scoperta del Vallone dell’Inferno, un profondo canyon lungo circa 6 km caratterizzato da piccole sorgenti, caverne, grotte e torrenti. Il sentiero parte da Piedimonte Matese e giunge a Castello del Matese, passando per la valle del Torano e la Valle Orsara, tra paesaggi “giurassici”, alte pareti verticali, tornanti panoramici, sentieri a strapiombo e mulattiere secolari, conventi ed eremi, fiori di zafferano selvatici ed aquile reali.
info e prenotazioni

in copertina: il Bosco di San Silvestro a Caserta (foto dell’Oasi WWF Bosco di San Silvestro)