I monti del Matese, la valle del Tusciano, i monti Lattari, la foce del Garigliano e l’isola d’Ischia.
Il secondo weekend di maggio 2017 promette una totale immersione nella natura della Campania!
In programma trekking ed escursioni guidate tra canyon, grotte, fiumi, cascate, sorgenti termali, coste e spiagge, ammirando tracce di antiche civiltà e panorami mozzafiato.
E’ tempo di respirare a pieni polmoni l’aria profumata di primavera e la storia millenaria dei nostri luoghi. Siete pronti?

Le escursioni di domenica 14 maggio

Canyon dell’Inferno, Sentiero dei Monaci, Tratturo di San Pasquale (evento annullato)
escursione organizzata da Love Matese
La Valle dell'Inferno nel Parco del Matese (foto di Love Matese)
L’associazione Love Matese ha organizzato un’imperdibile giornata di trekking lungo alcuni dei percorsi più affascinanti del Parco regionale del Matese.
Il percorso ad anello parte da Piedimonte Matese, attraversa parte della Valle dell’Inferno fino a Valle Orsara, continua lungo il Sentiero dei monaci fino al campanile di San Pasquale, per poi ritornare a Piedimonte attraverso l’antico tratturo, uno dei “cammini storici d’Italia”. Vi aspettano panorami vertiginosi, insediamenti monastici, ruderi di pastori, una coppia di aquile reali e l’avventura in uno dei canyon più profondi d’Europa, caratterizzato da altissime pareti rocciose, sorgenti, grotte, cascate e torrenti. L’associazione offre anche un assaggio di prodotti tipici locali.

Valle del Tusciano e grotta di San Michele
escursione organizzata da Andrea Perciato e Maria Rita Liliano
Interno della grotta di San Michele ad Olevano sul Tusciano (foto di Andrea Perciato)
Andrea Perciato, decano delle guide Aigae in Campania, vi condurrà alla scoperta di una fra le mete più importanti degli antichi itinerari religiosi europei. Si tratta della Grotta di San Michele ad Olevano sul Tusciano, tra i monti Picentini, nel salernitano. Oltre 1000 fa, gruppi di monaci orientali costruirono all’interno della grotta un convento ed una basilica dedicata a San Michele, con cappelle ricche di preziosi affreschi e manufatti sacri. Il sentiero per giungere alla suggestiva grotta attraversa il vallone del fiume Tusciano e il monte Raione, tra macchia mediterranea, boschi, olivi, sorgenti e strutture medievali.
info e prenotazioni

Trekking sul Monte Faito
escursione organizzata da Cartotrekking
Escursione sul Monte Faito (foto di Cartotrekking)
Il Monte Faito è la vetta più alta dei Monti Lattari, da cui si gode una vista impareggiabile sulla penisola sorrentina, sulla costiera amalfitana, sul golfo di Napoli e sul Vesuvio. Per raggiungere i 1.131 metri della vetta, le guide ambientali di Cartotrekking vi condurranno lungo un affascinante itinerario naturalistico che incontra faggete secolari ed antiche neviere. Per la sosta del pranzo, è possibile prenotare un cesto pic-nic a base di prodotti genuini locali.
> info e prenotazioni

“Il Sentiero de lo Burbone”, pineta e break in spiaggia
escursione organizzata da Salvatore Donatiello
Il ponte borbonico sul fiume Garigliano (foto di Salvatore Donatiello)Una lunga passeggiata seguendo l’ultimo tratto del Garigliano, il fiume che separa il Lazio dalla Campania, nel Parco regionale di Roccamonfina – Foce del Garigliano. L’itinerario proposto dalla guida turistica Salvatore Donatiello inizia dal bellissimo ponte borbonico Real Ferdinando, gioiello di architettura industriale del Regno delle Due Sicilie nonché primo ponte sospeso realizzato in Italia e nell’Europa continentale. Si attraversa poi una fitta pineta per poi raggiungere la spiaggia alla foce del fiume, dove è prevista una lunga pausa-pranzo tra le ombre degli alberi e le onde del mare.
> info e prenotazioni

“Andar per sentieri”, escursioni e trekking a Ischia dall’11 al 14 maggio

Panorama di Ischia dal Monte EpomeoQuinta edizione per la manifestazione “Andar per sentieri”, organizzata nell’isola verde dalla Pro Loco Panza d’Ischia, dal Cai Isola d’Ischia e dall’associazione Nemo. Da giovedì 11 a domenica 14 maggio, sarà possibile scoprire a piedi una delle più belle isole del Mediterraneo. Ogni giorno si parte per i meravigliosi sentieri che attraversano i monti, i vulcani, le colline e le coste di Ischia, tra gli intensi profumi dell’esplosiva natura isolana, le tante sorgenti termali e i panorami a perdita d’occhio sul golfo di Napoli. Le escursioni guidate raccontano i mille volti della Ischia contadina, con interessanti finestre su geologia, biologia, antropologia ed enogastronomia dei luoghi.
> info e prenotazioni

in copertina: trekking sul Monte Faito (foto di Cartotrekking)