Mercoledì 21 giugno, alle 6:24, in Italia avviene il solstizio d’estate dell’anno 2017.
Il sole raggiunge la sua massima altezza sull’orizzonte e determina la giornata più lunga e luminosa dell’anno.
Il solstizio d’estate, portatore di cambiamento, è celebrato fin dai primordi della civiltà umana. L’evento segna l’avvio dell’estate dal punto di vista astronomico, stagione in cui abbondano i raccolti e la vegetazione.

Innumerevoli le tradizioni precristiane che celebravano questo passaggio. Il sole, simbolo del fuoco, entra nella costellazione del Cancro, simbolo delle acque e dominato dalla luna. Ecco perché la civiltà contadina festeggiava il solstizio d’estate come le nozze tra il sole e la luna, ovvero tra le opposte polarità del fuoco e dell’acqua. E da questo “matrimonio” derivano i tanti riti legati ai falò e alla rugiada, entrambi elementi purificatori.
Molti, in particolare, i rituali magici che usavano le erbe raccolte nei giorni del solstizio per atti propiziatori e divinatori.

Come avvenuto per altri riti, la festività cattolica di San Giovanni Battista, il 24 giugno, si è lentamente sovrapposta alle tradizioni “pagane”, sfruttando il legame del Santo con l’acqua, usata per battezzare Gesù, e il collegamento con la penitenza di Giovanni nel deserto, prima del battesimo, sollevata soltanto da qualche radice ed erba spontanea.
L’eco di riti precristiani e tradizioni cattoliche di San Giovanni continua a risuonare in Campania, soprattutto nei piccoli paesi dell’entroterra, nei cortili o nelle piazze. Ed aumentano gli eventi che richiamano queste tradizioni.

Vi proponiamo una selezione di 7 eventi che celebrano, in maniera diversa, il solstizio d’estate e la festa di San Giovanni Battista in Campania. Quasi tutti, inoltre, consentono di conoscere e apprezzare la straordinaria biodiversità delle nostre terre. Non è questo un atto magico contemporaneo?

21 giugno | Notturno d’estate
evento organizzato da INAF Osservatorio Astronomico di Capodimonte
Osservatorio astronomico di Napoli
Prima di ogni rito o credenza, partiamo dalla scienza. All’Osservatorio Astronomico di Capodimonte, l’arrivo dell’estate si celebra con le note di Marco Padovani, astronomo dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri a Firenze e pianista di fama internazionale, e le suggestioni scientifiche dello stesso Padovani e di Massimo Della Valle, direttore dell’Osservatorio napoletano. La serata speciale si conclude con le osservazioni del primo cielo estivo in compagnia dell’Unione Astrofili Napoletani. Ingresso libero, senza prenotazione, fino a esaurimento posti.
info e prenotazioni

21 giugno | Notturna a Monte Muto
evento organizzato da Love Matese e Gupanà Guide Parchi Naturali
Notturna sul Monte Muto a Piedimonte Matese, nel Parco Regionale del Matese, edizione 2015
Settima edizione dell’escursione notturna a Monte Muto, nel Parco Regionale del Matese, verso uno dei luoghi dello spirito più suggestivi della Campania: il santuario francescano di Santa Maria Occorrevole. Si parte dal borgo di Piedimonte Matese e si arriva al Santuario percorrendo un’antica mulattiera seicentesca, il sentiero di San Pasquale, uno dei “cammini storici d’Italia”, dominato dall’omonima torre campanaria. Cammino facile e a dir poco suggestivo, costeggiando l’imponente Canyon dell’Inferno.
info e prenotazioni

dal 22 al 25 giugno | San Giovanni delle Janare
evento organizzato da Caat Benevento
Incontri a San Giorgio del Sannio per San Giovanni delle Janare
Per queste notti di solstizio non poteva mancare il Sannio, la terra delle Janare, le streghe beneventane. Vi aspettano 4 giorni di iniziative incentrate sulle erbe “magiche”, erbe dal potere curativo oppure rituale. In programma passeggiate con raccolta di erbe spontanee ed estrazione di olio essenziale, un laboratorio di tintura naturale, una apericena con piatti d’erbe ed elisir di vini ai fiori, incontri sui riti del solstizio e sulle streghe, performance di danza, musica e balli. Gli eventi si tengono tra Benevento, San Giorgio del Sannio e Foglianise.
info e prenotazioni

23 giugno | Faló di San Giovanni a Castelnuovo Di Conza
evento organizzato da Pro Loco Castelnuovo Di Conza “Lu Chianieddh'”
Il Falò di San Giovanni a Castelnuovo di ConzaNel centro storico di Castelnuovo di Conza, nell’Alta Valle del Sele, la festa di San Giovanni si celebra con un grande falò e la rievocazione di antichi riti propiziatori e divinatori, come il cardo e l’albume dell’uovo nell’acqua per predire il futuro. E poi musica, balli folkloristici e panini con salsiccia e migliatieddh’, ovvero i tradizionali involtini di interiora di agnello.
info e prenotazioni

23 giugno | Genuini Cilento e la Festa del Solstizio d’estate
evento organizzato da Genuini Cilento
Raccolta di erbe spontanee nel CilentoLe antiche tradizioni contadine legate alla Festa di San Giovanni rivivono a San Mauro Cilento con una passeggiata botanica per la raccolta delle erbe di San Giovanni con l’esperta Dionisia De Santis, un laboratorio erboristico per imparare a preparare l’olio di iperico e il nocino, una cena con specialità gastronomiche locali e, in serata, il rito del falò per accogliere l’estate e l’energia del sole.
info e prenotazioni

23 giugno | La Sibilla è tornata nell’antro per la Notte di San Giovanni
evento organizzato dall’associazione “Lo Sguardo che trasforma”
L'antro della Sibilla a CumaIn tema di premonizioni, divinazioni e misteri, l’antro della Sibilla di Cuma è uno dei luoghi più famosi della storia antica. Per celebrare il solsltizio d’estate, la rassegna “Premonizioni Cuma: un viaggio nel mito” propone un doppio appuntamento carico di fascino. Nel pomeriggio è in programma un percorso teatralizzato nell’antro della Sibilla, con prosa, musica dal vivo, canto e danza che accompagneranno i “postulanti” a consultare la Pizia, pronta a vaticinare per ogni singolo spettatore. In serata, il percorso teatralizzato prosegue “dall’acropoli alla duna” nella Foresta Regionale di Cuma, tra driadi, ninfe e sacerdotesse, seguendo i “sentieri dell’essere alla ricerca del mito”. In conclusione, una cena-degustazione con prodotti flegrei a Km zero presso l’area attrezzata in corrispondenza del Tempio di Iside.
info e prenotazioni

dal 23 al 25 giugno | Festival delle Erbe Campania
organizzato da Residenza Rurale L’Incartata
Seconda edizione per il Festival delle Erbe in CampaniaFestival delle Erbe in Campania , organizzato presso la Residenza Rurale L’Incartata di Calvanico, nella comunità montana Irno-Solofrana, nei pressi della sede dell’Università di Salerno a Fisciano. La rassegna prevede un ricco programma di laboratori, workshop, passeggiate, conferenze, animazione per bambini, cucina naturale, musica, danze e spettacoli. Panificazione naturale, grani antichi, raccolta e riconoscimento di erbe spontanee, preparazione di oleoliti, erbe tintorie, dieta mediterranea, ricette a base di erbe spontanee e spezie, meditazione kundalini, tai chi, yoga, fiori di bach, saponificazione naturale a freddo, percorsi erboristici, etnobotanica, miti e riti elusini, rituali alchemici della fusione del piombo: sono i tanti temi del Festival delle Erbe, un appuntamento da non perdere per gli amanti della natura, degli approcci olistici e dell’alimentazione consapevole.
info e prenotazioni

in copertina: dettaglio del fiore di Iperico, anche conosciuto come “l’erba di San Giovanni”
foto di Ferruccio Zanone / licenza CC BY 2.0

foto nel testo tratte dalle pagine Facebook degli organizzatori dei rispettivi eventi