Il secondo weekend di luglio 2017 offre tanti eventi che celebrano l’enogastronomia, la musica e le tradizioni della Campania.
Abbiamo selezionato per voi una serie di appuntamenti tra borghi e paesi dell’entroterra che coniugano la valorizzazione delle tradizioni e delle risorse locali con esperienze e artisti nazionali e internazionali. Vi attendono imperdibili concerti, degustazioni, performance ed incontri!

7 – 8 – 9 luglio | Puozzi Passà P’a Pratala
Puozzi passà p'a PratalaA Pratola Serra, in provincia di Avellino, torna uno dei più attesi festival campani di musica popolare. La nona edizione di Puozzi Passà P’a Pratala invaderà il corso principale del paese con i concerti di artisti locali, nazionali e internazionali, gruppi itineranti, mostre, esposizioni e stand con i migliori prodotti enogastronomici dell’Irpinia. Il Festival si apre con Lumanera e si chiude con Il parto delle Nuvole Pesanti.
maggiori informazioni

7 -8 -9 luglio | Festa dell’Ucciolo
Il borgo irpino di Castelvetere sul CaloreA Castelvetere sul Calore, in provincia di Avellino, la tradizionale Festa dell’Ucciolo celebra un impasto di acqua, farina e lievito madre utilizzato in passato per verificare la giusta temperatura dei forni prima di usarli per cuocere il pane, pagnotta che poi veniva imbottita con salumi, contorni sott’olio e quant’altro di commestibile c’era in cantina. Il ricavato dell’evento enogastronomico sarà devoluto per il restauro del trittico presente all’interno del Santuario di “Santa Maria delle Grazie”.

8 luglio | Wine & Taranta Fest
Wine & Taranta Fest a TeoraA Teora, piccolo borgo in provincia di Avellino, la seconda edizione di Wine & Taranta Fest propone un viaggio tra i segreti dell’artigianato e i sapori genuini delle terre irpine, con stand di vini pregiati e prodotti tipici, oltre che laboratori enologici e gastronomici. Il viaggio sarà arricchito da spettacoli teatrali e di danza, proiezioni d’autore, un incontro sul “Cammino dei Briganti” nelle zone irpine, allestimenti d’arte e concerti gratuiti, tra cui quello della storica band emiliana dei Modena City Ramblers.
maggiori informazioni

8 e 9 luglio | Eboli Buskers Festival
Eboli, centro storico, festival buskersAd Eboli, in provincia di Salerno, terza edizione di Eboli Buskers Festival, rassegna internazionale degli artisti di strada. Giocolieri, mimi, acrobati, maghi, musicisti, ballerini, trasformisti, mangiafuoco, equilibristi ed altri artisti animeranno strade, piazza e slarghi del suggestivo centro antico. Il percorso ospita anche stand di artigiani e street food con prodotti tipici. Special guest: Alì Akbar Rahati Nover, campione mondiale di flowerstick.
maggiori informazioni

8 – 9 luglio | La Ballata dei Briganti
Solopaca, facciata del Palazzo DucaleA Solopaca, nel Sannio, presso il Palazzo Ducale, la IV edizione della Ballata dei Briganti propone un incontro studio sulle stragi campane dell’Italia unitaria, un “corteo brigantesco”, concerti di musica popolare ed esibizioni di giochi secolari come “Il gioco della Pollastrella”, tipico di Casalduni, e “La Ruzzola del Formaggio”, tipico di Pontelandolfo. Non mancheranno stand e degustazioni di prodotti tipici e del celebre vino locale.
maggiori informazioni

9 luglio | Foodstock
Concerti di Foodstock a CalvanicoA Calvanico, tra i Monti Picentini e il golfo di Salerno, quarta edizione per Foodstock, “sagra postmoderna” che miscela musica e cibo in due giorni di aggregazione, degustazioni, riflessioni e sperimentazioni. Negli spazi della Residenza Rurale L’Incartata, Foodstock celebra la produzione alimentare e la biodiversità come fattori culturali e identitari, promuovendo stili di vita sostenibili a livello economico, sociale e ambientale.
Oltre alla musica e agli incontri enogastronomici, l’evento propone una serie di workshop targati Rural Hack con alcune esperienze innovative legate al mondo del food e della rural innovation. Ospiti d’eccezione saranno lo chef lucano Federico Valicenti e la sua cibosofia, ed il produttore londinese Adrian Sherwood, il cui atteso set musicale chiuderà la lunga giornata che inizia fin dalle 10 del mattino. In programma anche un foodlab dedicato ai bambini ed interessanti performance come la Disco fruit, con la preparazione a suon di musica di una macedonia e cruditè con frutta e verdura locali invendute, oppure Crock’n’roll, ovvero la preparazione ritmata del famoso croccantino di San Marco dei Cavoti, oppure la performance di Funky Tomato, a base di salsa di pomodoro prodotta insieme a giovani contadini italiani e immigrati affrancati dalla schiavitù del caporalato.
Saranno presenti anche la chef africana Yacine Ndioungue, con il suo Cous Cous a base di grani duri da antiche varietà cilentane, e Nicolangelo Marsicani, con i suoi oli premiati da tutti i più importanti concorsi nazionali e internazionali.
maggiori informazioni