L’estate ribolle e tu sei in cerca di refrigerio e divertimento. Per l’infuocato weekend dal 17 al 19 luglio 2015, abbiamo selezionato 9 eventi gratuiti alla (ri)scoperta della natura, di antichi borghi, delle feste contadine e dei sapori tipici in Campania.

La tradizionale festa della Chiena a Campagna - licenza CC cometarossa.orgLa nostra selezione non poteva che iniziare dall’evento più fresco dell’estate campana: la Chiena di Campagna.
Nel centro storico della cittadina cilentana, dal 18 luglio al 17 agosto, tanti appuntamenti e spettacoli ma soprattutto tanta acqua con cui divertirsi. Il fiume Tenza viene deviato dal suo letto naturale ed inonda la città attraverso un “corso” artificiale.
Ogni sabato pomeriggio c’è la “secchiata”, ovvero una battaglia collettiva di gavettoni tra le strade del borgo.
Ogni domenica mattina c’è invece la “passeggiata”: famiglie, bambini, ragazzi e anziani possono passeggiare tranquillamente con i piedi nell’acqua, senza paura di essere bagnati. Di origine antica ed imprecisata, da fenomeno spontaneo la Chiena è diventata un evento programmato che richiama migliaia di turisti. Un solo avvertimento: il buon senso non scivola via con lo scorrere dell’acqua!

Nel’oasi dunale di Paestum, dal 17 al 19 luglio, Legambiente organizza la FestAmbiente Paestumanità, festival di ecologia, arte, cultura e solidarietà. Nella terra un tempo conosciuta come Magna Grecia ti aspettano performance di Arte Povera e Land Art, escursioni nell’oasi, degustazioni, convegni e incontri, leggende e curiosità legate al pesce azzurro, green drink in spiaggia e il concerto della Compagnia Daltrocanto.

Monte Bulgheria, scrigno di biodiveristà nel CilentoNei borghi salernitani di Poderia e Celle di Bulgheria (Sa), domenica 19 luglio, tutti invitati alla prima edizione di “Pedaliamo a Celle e Poderia”, ciclo passeggiata ecologica alla scoperta del territorio alle falde del monte Bulgheria, custode di preziosi ecosistemi. L’escursione in bici è adatta a tutti, sia adulti che bambini, ed è comoda con qualsiasi tipo di bicicletta. Un percorso facile di 12 km che si conclude con premiazioni, gadget ed un allegro pasta-party finale. Iscrizioni gratuite entro la mattinata di domenica.

A Sant’Arcangelo Trimonte (Bn), sabato 18 luglio, quindicesima edizione della Festa sull’Aia, rievocazione della festa feudale per il raccolto, con tanto di mietitura, raccolta dei covoni con gli asini, trebbiatura a mano e meccanica. La Comunità Santarcangelese offrirà una colazione sull’aia con prosciutto crudo locale, patate e peperoni fritti, anguria e vino.
In programma anche escursioni a dorso d’asino sul tracciato della via Traiana, canti e balli di musica popolare, sfilate di macchine agricole e, in serata, una “sagra sull’aia” e balli di liscio in piazza. Cena con cecatielli al sugo aromatico delle colline sannite, piatti di carne e aglianico del beneventano.

Il Palio del Grano nel borgo cilentano di Caselle in PittariI valori e le tradizioni contadine rivivono anche a Caselle in Pittari (Sa), domenica 19 luglio, con il Palio del grano, autentica gara di mietitura a mano del grano tra otto rioni di Caselle in Pittari e otto paesi “compari”, gemellati con i rioni.
Il Palio del grano conclude una settimana di #Campdigrano, summer school per gli attori della “rural social innovation”: produttori coinvolti nel recupero di antiche varietà di cereali ed innovatori sociali impegnati nell’attivazione di comunità locali, nell’organizzazione di filiere corte e nella disintermediazione tra produttori e consumatori.
Sabato 18, inoltre, la comunità del cibo Slow Food – “Grano di Caselle” apre a tutti i forni del paese e racconta il pane del futuro.
Nei dintorni del borgo, nel Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano, si visitano anche le grotte e gli inghiottittoi del fiume Bussento.

Sempre nel Cilento, nella perla costiera di Marina di Camerota, la XIX edizione del Meeting del Mare propone due imperdibili concerti gratuiti. Sabato 18, Carmen Consoli festeggia “L’abitudine di tornare in tour”. Domenica 19, invece, si balla e si canta con Enzo Avitabile e i Bottari, preceduti dallo show di Jovine. In programma, inoltre, include performance di danza, azioni teatrali e incontri d’autore.

Panorama di Agerola, sui Monti della Costiera AmalfitanaLa world music risuona anche sui monti della Costiera Amalfitana, ad Agerola (Na), con tre giorni di concerti nel borgo di Bomerano, a due passi dal Sentiero degli Dei, meta imperdibile per escursionisti da tutto il mondo. Dal 17 al 19 luglio, sul palco dell’Agerola World Music Festival, si alterneranno gli Agerola Brass, Crossroad Acoustic Band, Spaccanapoli, Errantes “Proyect Flamenco” Afro Cuban Project, Alex Tufano & Zeronegativo e il Gruppo Folk di Agerola.
Gran finale con Neapolitan Power Project “Global Music”, super gruppo con Antonio Onorato, Joe Amoruso, Rino Zurzolo e Franco del Prete, special guest Rosalia de Souza. Agerola è terra di preziosa biodiversità e di prodotti d’eccellenza. Non mancheranno degustazioni e piatti a km zero con i celebri latticini locali, caponata e ortolana, pomodori del piennolo, pizza, salsiccia e il buonissimo pane integrale agerolese.

Dal paese del fiordilatte ci spostiamo alla città della mozzarella di bufala. A Battipaglia, dal 17 al 18 luglio, seconda edizione di Battipaglia città della mozzarella, con degustazioni dell’Oro bianco della Campania ed altri prodotti tipici della Piana del Sele. Venerdì 17 si ride con lo show di Nello Iorio e si balla con le tammurriate e le tarante dei Tammorasia. Il finale di sabato 18 è affidato alla musica cantautorale napoletana di Enzo Gragnaniello.

Una delle sedie fluttuanti di "assettati addò vuò", evento a Manocalzati (Av)Concludiamo la nostra selezione di eventi con Assettati addò vuò!, originale festa che si tiene a Manocalzati, in Irpinia. Dal 17 al 19 luglio, le strade del borgo si animeranno con lunghissime tavolate condivise e tanti concerti di musica etnica e popolare. Si potranno assaggiare piatti a base di prodotti tipici, cucinati dalla comunità, accompagnandoli con aglianico locale, spumante e sangria. Tutto il borgo sarà impreziosito da oniriche scenografie di “sedie fluttuanti”, opere realizzate gratuitamente da giovani artisti irpini, reinterpretando l’artigianato tradizionale del territorio. L’iniziativa artistica, inoltre, ha consentito una donazione di fondi a favore dell’unità pediatrica dell’A.O.R.N. San Giuseppe Moscati di Avellino.

Articolo di Gianfranco Adduci