Rieccoci con i nostri consigli per trascorrere il weekend in Campania a contatto con le tradizioni contadine, l’arte, i sapori genuini e (ri)scoprire preziosi borghi storici. A seguire troverai una selezione di sagre, feste popolari ed eventi gratis per il weekend 28-30 agosto 2015.

Vinicio Capossela e il suo Calitri Sponz FestivalIniziamo da un atteso evento che non ha bisogno di molte presentazioni: il Calitri Sponz Fest, nelle meravigliose terre dell’Alta Irpinia. Concepito e diretto da Vinicio Capossela, lo Sponz Fest è un evento itinerante che il suo eclettico ideatore presenta come “Un Cammino di sette giorni, lungo i sentieri della terra lambendo i paesi della valle intorno a Cairano, Il Paese dei Coppoloni, nell’alta Irpinia, per recuperare i Siensi, il buon senso perduto nel rapporto con Natura.”
L’edizione di quest’anno, intitolata Sui sentieri dei muli e dei miti, ha avuto inizio lunedì 24 agosto e si concluderà domenica 30 agosto con una performance di “letture e suoni” di Vinicio Capossela dal titolo Voci e fantasmi da“Il Paese dei Coppoloni”.
Per il fine settimana è previsto un nutrito programma di musica, poesia, cinema, racconti, lezioni di cucina, passeggiate e molto altro. La partecipazione è gratuita, fatta eccezione per il concerto Notte d’Argento con cui Capossela, sabato 29 agosto, celebrerà il venticinquesimo anniversario delle sue “nozze” con la musica.

I vigneti a Castelvenere nel SannioSaltando da una festa all’altra, a Castelvenere, nel Sannio, il 28, 29 e 30 agosto, si terrà la XXXV edizione della Festa del Vino. Il vino per valorizzare e raccontare un territorio con le sue caratteristiche morfologiche, la natura, la storia, la cultura contadina; la festa come occasione per ritrovarsi in un contesto allegro e conviviale, condividendo le gioie della tavola e del buon bere, ma anche per occuparsi di un tipo di sviluppo sostenibile ed ecocompatibile.
Nell’affascinante scenario del borgo medievale di Castelvenere potrai gustare i vini e i prodotti della gastronomia locale (tutti a km 0) e partecipare a spettacoli musicali, degustazioni enologiche e interessanti laboratori gratuiti, come quello sulla pasta madre, sul riciclo e sull’uso creativo della lana (riservato ai bambini).

Il rito del Volo dell'Angelo nel borgo irpino di GesualdoA Gesualdo, uno tra più belli e caratteristici borghi dell’entroterra campano, il 27 e 28 agosto si svolgerà la XII edizione di Gesualdo Folk Event. In una location d’eccezione, ovvero il viale che conduce all’imponente castello in cima al borgo, esploderanno i ritmi, la passione e l’energia della musica popolare. L’edizione di quest’anno sarà all’insegna delle sperimentazioni e delle contaminazioni musicali: dalla pizzica alla musica balcanica, dalla tammurriata rock alla tarantella montemaranese, passando per la musica hip hop e la disco music.
Non mancheranno stand gastronomici per gustare tipici prodotti irpini e la tradizionale Festa della Birra.
Ti segnaliamo, inoltre, sempre a Gesualdo, alle ore 12 di domenica 30 agosto, la spettacolare rappresentazione del Volo dell’angelo, rito tradizionale in cui un bambino vestito e addobbato come un angelo, appeso ad una fune di acciaio, “vola” sulla piazza del borgo inscenando una lotta con il diavolo, impersonato da un altro figurante. Ogni anno a Gesualdo il Bene affronta il Male e ogni anno, per fortuna, vince il bene!

balli-popolariRestando in tema di musica folk, il 29 e 30 agosto, sul versante sannita, nel borgo medievale di Puglianello ti aspetta Puglianello EtnoFestival Suoni e Sapori del Sannio. Oltre ai concerti dei Musicisti del Basso Lazio e di Carlo Faiello, sono previsti giochi e laboratori per bambini ed appuntamenti con esperti locali per conoscere il territorio e la tradizione enogastronomica locale.

Panorama del borgo medievale di Pietramelara, in provincia di CasertaPiatti tradizionali come tagliarielli e ciceri, gnocchi, carne salsicciara, insieme alla musica popolare, a sfilate in costume, soldati a cavallo, sbandieratori e artisti di strada, tutti in scena alla Sagra al Borgo. Nei giorni 29 e 30 agosto, a Pietramelara, torna una delle più antiche sagre del casertano. Oltre a spettacoli itineranti e stand enogastronomici, sono previste visite guidate gratuite al borgo medievale.

Anche questa settimana l’entroterra campano offre interessanti “viaggi nel tempo”, con tre eventi davvero spettacolari.

Il Castello Lancellotti a Lauro (Av) durante Lumina in CastroPartiamo dal 1799, l’ anno della rivoluzione napoletana e del saccheggio della città di Lauro, nella bassa Irpinia, che culminò con l’incendio del suo castello per mano delle truppe francesi.
A Lauro, il 28, 29 e 30 agosto, si terrà una nuova edizione di Lumina in Castro, rievocazione storica di quegli avvenimenti che culminerà nella spettacolare simulazione dell’incendio del castello.
Potrai inoltre partecipare a visite guidate al Castello Lancellotti, ad una festa concepita secondo le usanze del tempo, a mostre d’arte e stand di prodotti tipici della gastronomia e dell’artigianato locale. Tutti le iniziative, compresa la simulazione dell’incendio del castello, sono gratuiti eccetto Fuoco e Fiamme: il 1799 che prevede il pagamento di 5 euro.

Il Castello della Leonessa a Montemiletto, in IrpiniaViaggiamo a ritroso nei secoli fino al 1419, quando il Castello della Leonessa a Montemiletto, in Irpinia, fu assediato dalle truppe al comando del precedente Signore del maniero, l’ angioino Algiasio Tocco, che intendeva riconquistare il feudo. Si qua fata sinant è il titolo della rievocazione storica dell’assedio che sarà rappresentata domenica 30 agosto.
Potrai assistere a combattimenti storici, partecipare ad una tipica cena medievale e scoprire le botteghe e i prodotti artigianali dell’epoca, passeggiando nel grande mercato allestito nelle piazze e nelle stradine di uno splendido borgo medievale e ammirare uno dei castelli meglio conservati in Irpinia.

Un dettaglio degli scavi di Aeclanum a Mirabella Eclanum, in IrpiniaAncora indietro di qualche millennio e arriviamo all’89 a.C. La piccola città di Aeclanum ha deciso di non piegarsi alla potenza di Roma, e sta resistendo ad un pesante assedio guidato dal generale Silla. Alla fine Aeclanum cadrà inesorabilmente, ma salvando l’onore.
Il 29, 30 e 31 agosto, al Parco archeologico di Mirabella Eclano, nello stesso luogo dove si svolsero i fatti, sarà messa in scena la rievocazione dell’assedio di Aeclanum e una cena spettacolo con degustazione di cibi dell’antica Roma.

limoni-igp-costa-amalfiConcludiamo con un salto in costiera amalfitana, precisamente a San Pietro, frazione di Maiori, per assistere alla seconda edizione di Lemon Night, in programma dal 27 al 29 agosto. L’evento consiste in un percorso gastronomico e teatrale che ti condurrà alla scoperta della musica, della cultura e soprattutto della gastronomia tipica del luogo. Avrai, infatti, l’occasione di gustare tanti piatti tipici all’essenza di limone sfusato (limone Costa d’Amalfi I.G.P.) caratteristico della costiera amalfitana. L’evento, inoltre, è il primo evento in costiera “a rifiuti zero”, grazie all’uso di stoviglie biodegradabili, prodotti alla spina e l’acqua da una “casa dell’acqua” appositamente allestita. Grande attenzione anche ai celiaci con un menù completamente “gluten free”.

Articolo di GDavide Napolitano