Weekend ricco di occasioni per degustare i grandi vini della Campania e i prodotti tipici autunnali, per escursioni e attività a contatto con la natura, per visite guidate e passeggiate negli antichi borghi dell’entroterra.
Ecco a te la nostra selezione di sagre, feste rurali ed eventi gratuiti in Campania dal 16 al 18 ottobre 2015.

Anteprima della Sagra del Tartufo Nero di Bagnoli IrpinoSabato 17 e domenica 18, a Bagnoli Irpino, la 6ª Anteprima “Aspettando la sagra” dà inizio a il Nero di Bagnoli, la grande kermesse enogastronomica dedicata al Tartufo Nero di Bagnoli e ai prodotti tipici irpini.
Dalle 18:30 alle 23:30, in piazza Di Capua, gli stand enogastronomici “Colline e monti d’Irpinia” invitano a degustare i sapori del comprensorio Bagnoli-Laceno, in abbinamento ai pregiati vini irpini doc e docg, somministrati e raccontati dai sommelier Fisar.
In programma anche la proiezione del documentario “Irpinia Madre” sugli irpini illustri, sabato 17, e le “Invasioni Irpine” alla scoperta gratuita e digitale del patrimonio culturale locale, domenica 18.
Per tutta la durata dell’evento sarà possibile fare visite guidate nel centro storico. Da non perdere, a questo proposito, l’apertura della pinacoteca comunale sui macchiaioli ottocenteschi.
Il centro storico del borgo altirpino profumerà anche di caldarroste, distribuite gratuitamente, e risuonerà delle melodie della musica tradizionale irpina. La chiusura dell’anteprima è affidata alla “Sciabolata di spumante irpino”. Sono tanti gli eventi in calendario per il Nero di Bagnoli, fino a domenica 1 novembre, con la storica Sagra della Castagna e del Tartufo e la Mostra Mercato del Tartufo Nero di Bagnoli.
Per ulteriori informazioni, leggi il nostro articolo “Bagnoli Irpino in festa con il Tartufo Nero”.

Sagra della Castagna a Sicignano degli AlburniDall’Irpinia al Parco Nazionale del Cilento per un’altra storica sagra della Campania.
Da venerdì 16 a domenica 18 ottobre, nel borgo di Sicignano degli Alburni, si terrà la 44° Sagra della Castagna, una grande festa di tradizioni, gusto e divertimento nello splendido scenario dei Monti Alburni.
Oltre agli stand gastronomici e alla distribuzione gratuita di caldarroste, il ricco programma della sagra offre concerti di musica popolare, performance di artisti di strada, esibizioni di trombonieri e sbandieratori, sfilate di muli, spettacoli equestri, di cabaret e teatro, visite guidate al borgo, giochi tradizionali in piazza e la funambolica “corsa delle carrette”. La corsa rinnova un’antica tradizione legata alle carrette artigianali usate un tempo per il trasporto del legname e dei prodotti agricoli fino al borgo. Si tratta di esili strutture di legno spinte a mano lungo le ripide vie del centro, manovrate con una corda. Uno spettacolo di grande suggestione che accende ogni anno gli animi di grandi e piccini in gara per la propria contrada.

Vitigni di Aglianico a MontemaranoVenerdì 16 e sabato 17 ottobre, nel borgo irpino di Montemarano, la Festa del Vino celebra le eccellenze enologiche territoriali e l’inaugurazione dell’Eco Museo del Vino, all’interno del Castello Medievale. Il Castello, recentemente restaurato, fu la dimora di Giambattista Basile, l’autore de “Lo cunto de li cunti”, ovvero la raccolta di fiabe scritte nel XVII secolo a cui il regista Matteo Garrone si è ispirato per l’omonimo lungometraggio.
Protagonista dell’evento sarà il prestigioso vino aglianico irpino, al quale saranno dedicati degustazioni, laboratori, banchi di assaggio, dibattiti, mostre, un cortometraggio e vari convegni con importanti firme del giornalismo enologico nazionale ed internazionale.
Le degustazioni coinvolgono gli chef stellati irpini alle prese con i prodotti agricoli d’eccellenza, la Cantine storiche d’Irpinia, le associazioni e le Cantine di Montemarano, in piazza con lo street food.
In programma anche visite guidate ai musei, ai monumenti e ai vicoli del centro storico, un’escursione naturalistica sul Monte Tuoro, concerti, gruppi itineranti di musica popolare e workshop sulla tarantella montemaranese, colonna sonora del celebre carnevale popolare, uno dei più antichi e autentici del Sud Italia.

La pigiatura dell'uva con i piedi a Tufo, in IrpiniaRestando in tema di vini irpini d’eccellenza, ci spostiamo nel prezioso borgo di Tufo, dove domenica 18 ottobre si celebra il vino nuovo con la Festa della Vendemmia.
Originariamente previsto per l’11 ottobre, l’evento è stato rinviato a domenica a causa del maltempo.
Le attività iniziano la mattina con la colazione del contadino. Successivamente, previa prenotazione, si visitano le vigne per assistere alla vendemmia e partecipare ad una lezione di viticoltura sull’Aminea Gemina, da cui si ricava il celebre vino docg Greco di Tufo.
Accompagnati dall’irresistibile tarantella montemaranese, i vignaioli ritornano in piazza per la benedizione del raccolto, l’allegro pranzo collettivo e, nel pomeriggio, l’antica tradizione della pigiatura del vino a piedi nudi, a ritmo di canti e danze di musica popolare. Tutto si conclude con un grande brindisi propiziatorio, da condividere con la comunità locale.

Un'escursione nel Cilento del Med Walking FestivalRitorniamo nel Parco Nazionale Cilento, a Trentinara, per la 3° edizione del Med Walking Festival, festa regionale della Federazione Italiana Escursionismo Campania, sabato 17 e domenica 18 ottobre 2015.
Il programma di sabato 17 prevede una passeggiata didattica per bambini sul sentiero delle nevere e una “camminata” sul Monte Sottano. Nel pomeriggio l’inaugurazione di una mostra e un tour guidato nel centro storico. Il tour parte dalla piazzetta del borgo, definita “La terrazza del Cilento” perché gode di un panorama straordinario che abbraccia tutta la Piana del Sele, gli scavi archeologici di Paestum, il Golfo di Salerno dalla baia di Agropoli alla costiera amalfitana, fino a scorgere l’isola di Capri. In serata stand enogastronomici e un concerto di musica popolare con A Paranza ro Lione. Domenica mattina si prevede un’escursione ad anello che passa per il Monte Vesole e le nevere. Nel pomeriggio un convegno sul turismo verde e un workshop fotografico nella piazzetta sui colori del tramonto. In serata stand enogastronomici e l’esibizione di Domenico Monaco “u Cuntastorie”.

Il borgo medievale di PietramelaraInfine, nel Casertano, ti segnaliamo la nuova edizione di Le Cantine del Borgo, a Pietramelara, sabato 17 e domenica 18 ottobre. Organizzata dall’associazione “I giovani crescono”, la manifestazione ha il merito di far conoscere le bellezze e le eccellenze enogastronomiche dell’Alto Casertano e di recuperare le strutture in disuso del centro storico.
Nelle caratteristiche cantine tufacee del borgo medievale, numerose aziende vitivinicole ed agricole propongono degustazioni con i vini del territorio e prodotti tipici locali, tra cui miele, formaggi, salumi e olio. Sono previste anche visite guidate nel borgo, alla scoperta di suggestivi vicoli e angoli medievali ma anche di notevoli monumenti come il Palazzo Ducale e le chiese di San Rocco e S.Agostino. Completano il programma le performance musicali, i mercatini e una mostra con attrezzi e oggetti antichi per la produzione dei vini.

Articolo di Gianfranco Adduci