Ecco una selezione di eventi per trascorrere il weekend in Campania tra autentiche tradizioni popolari, sapori tipiciescursioni alla scoperta di borghi storici e imperdibili mostre d’arte tra musei e chiese di Napoli.

La Notte dei Falò nel borgo irpino di NuscoI festeggiamenti intorno ai falò accesi in onore di S. Antonio Abate non sono ancora terminati. A causa delle proibitive condizioni meteo dello scorso weekend, infatti, alcune feste sono state posticipate.
Una settimana fa vi abbiamo parlato dei Focaroni di Cicciano e delle Battuglie di Pastellessa di Macerata Campana. Questo weekend vi portiamo nel delizioso borgo irpino di Nusco che nei giorni 28 e 29 gennaio 2017 ospiterà la tanto attesa Notte dei Falò.
La tradizione dei falò di Sant’Antonio, tipica dell’entroterra campano, affonda le radici negli antichi culti pagani, quando gli abitanti dei villaggi, per lo più contadini e allevatori, ringraziavano la dea Cerere protettrice del grano e dell’agricoltura. Dopo migliaia di anni, l’unico cambiamento significativo è stato l’avvicendamento,  avvenuto molti secoli fa, di “Sant’Antuono” al posto di Cerere. Per il resto la festa è rimasta intatta, viva e scoppiettante come allora.
Il programma prevede degustazioni di prodotti tipici, gruppi mascherati e musicisti itineranti, concerti di musica folcloristica negli slarghi e nelle piazze del borgo, tra cui i Bottari di Macerata Campania che si esibiranno la sera del 29, e tante altre iniziative.
Inoltre, saranno organizzate visite guidate nel centro storico.
L’accensione dei falò è prevista per sabato 28 alle ore 18.
Clicca qui per ulteriori dettagli.

Il pizzaiolo Vito De Vita tra i protagonisti dell'ultima serata del Festival della Cinegustologia 2017A una cinquantina di chilometri da Nusco, nell’antico borgo di Trevico, conosciuto come il balcone d’Irpinia per i suoi mille metri d’altitudine, si terrà l’ultimo degli appuntamenti con il Festival della Cinegustologia, la cui prima edizione è dedicata ad Ettore Scola, originario di Trevico.
Domenica 29 gennaio, il gran finale prevede la scoperta degli eco-sentieri, il pranzo alla Stazione Enogastronomica della Valle dell’Ufita, il concerto con le musiche di Ennio Morricone nella Cattedrale Santissima Maria Assunta e la proiezione del film di Ettore Scola “La più bella serata della mia vita”, con la cinegustologia applicata alle pizze ‘diaboliche’ del rinomato Maestro pizzaiolo Vito De Vita, “Chef dei grani” e Ambasciatore del gusto di Slow Food.
Cos’è la Cinegustologia? Per saperne di più e conoscere il programma dettagliato dell’evento, leggi il nostro articolo Festival della Cinegustologia, cinema e cucina in Irpinia nel segno di Scola.

Coltivatori dell'Asprinio di Aversa (da Commons Wikimedia, crop)Spostiamoci ora nel casertano e precisamente a Gricignano di Aversa, dove dal 27 al 29 gennaio 2017 si terrà Viaggio nei sapori e nella tradizione Atellana all’ombra della Vite Maritata al Pioppo.
Si tratta di una serie di eventi volti alla rievocazione delle tradizioni culinarie atellane e alla riscoperta dei luoghi storici di Gricignano.
Sono previste visite guidate, mostre fotografiche, convegni e approfondimenti sugli usi e costumi locali. A questo proposito, sarà data particolare attenzione alla canapa, la cui lavorazione per secoli è stata il fulcro dell’economia locale.
Il programma prevede diverse degustazioni di prodotti tipici. In particolare vi segnaliamo I percorsi del gusto – L’arte dell’asprino, una visita guidata presso la Masseria Campito, dove sarà possibile degustare il vino Asprino insieme ad alcuni prodotti del territorio. Non mancheranno canti e balli della tradizione popolare.
Leggi il programma completo dell’evento.

Ma il prossimo weekend non riserva solo appuntamenti con la cultura popolare. Vi segnaliamo, infatti, una serie di imperdibili mostre allestite in alcuni tra i principali Musei di Napoli.

Dettaglio della "Donna con liuto" di Vermeer, in mostra a NapoliAl Museo di Capodimonte vi attende La donna con il liuto di Veermer proveniente dal Metropolitan Museum, in mostra fino al 9 febbraio. L’esposizione ha riscosso già dai primi giorni un grande successo di pubblico. Potrete approfittare dell’occasione per passeggiare nel meraviglioso Real Bosco di Capodimonte, vincitore della XII edizione del concorso Il Parco più bello d’Italia.

Al Museo Archeologico lo scorso 21 gennaio è stata aperta al pubblico la mostra di Ernesto Tatafiore intitolata Ritorno a Itaca, un ciclo di opere composto da sculture e dipinti ispirati al viaggio di ritorno di Ulisse alla sua isola, descritto nell’Odissea omerica.
Per chi ancora non lo sapesse, vi ricordiamo che dallo scorso ottobre al MANN è stata riaperta la Collezione Egizia, una tra le più antiche d’Europa.

Dettaglio del "Salvator Mundi" attribuito a Leonardo da Vinci, in mostra a NapoliAl Museo Diocesano – Complesso Monumentale di Donnaregina, fino al 31 marzo sarà esposta Leonardo a Donnaregina – I Salvator Mundi per Napoli, una mostra ideata da Carlo Pedretti, noto come uno dei massimi esperti delle opere di Leonardo da Vinci. Il dipinto al centro della mostra è stato oggetto di dibattiti e polemiche per la sua controversa attribuzione a Leonardo da Vinci.

A Napoli la mostra "I tesori nascosti", a cura di SgarbiInfine vi segnaliamo che presso la Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta è in corso I tesori Nascosti, la mostra a cura di Vittorio Sgarbi che vi consentirà di scoprire capolavori “mai visti” di artisti del calibro di Caravaggio, Tiziano, Vincenzo Gemito, Tino di Camaino, Guercino, Guido Reni ed altri.

Scopri tutte le novità sull’arte e l’archeologia in Campania leggendo il nostro articolo Il boom del turismo culturale in Campania, ultime news su mostre e musei.