Anche questa primavera è iniziata con uno degli eventi più attesi dagli appassionati di trekking urbano, escursioni naturalistiche e visite guidate ai tesori dell’arte e della cultura del nostro paese.

Lo scorso weekend si sono svolte in tutta Italia le Giornate FAI di primavera che, anche quest’anno, hanno riscosso un grande successo di partecipazione con oltre 650.000 visitatori.

Grazie a questa meritevole iniziativa promossa dal FAI (il Fondo Ambiente Italiano che dal 1975 si adopera per tutelare e valorizzare il patrimonio artistico e naturalistico nazionale), ogni primavera è possibile visitare gratuitamente numerosi monumenti e luoghi d’interesse, spesso chiusi al pubblico durante il resto dell’anno.

La novità di questa edizione è che, a causa della recente visita del Papa a Napoli, le iniziative Fai per Napoli e provincia sono state posticipate di una settimana (sabato 28 e domenica 29 marzo 2015), permettendo alla Campania di “raddoppiare” le giornate dedicate all’evento.

Il programma completo delle giornate FAI a Napoli e Provincia

NAPOLI

Scale dell'Accademia di Belle Arti a NapoliAccademia di Belle Arti , una delle più prestigiose e antiche Accademie d’Europa, nata nel 1752 come Reale accademia del disegno, per volere del Re Carlo III di Borbone e trasferita nel 1864 presso l’attuale palazzo, il convento di San Giovanni delle Monache.
All’interno dell’Accademia si potranno visitare il teatro, la biblioteca, le aule e l’Aula Magna, oltre ai calchi in gesso della decorazione del Partenone e a diverse esposizioni artistiche che partendo dall’arte napoletana del XVI secolo arrivano fino ai nostri giorni.
Via Bellini, 36
Sabato 28 e Domenica 29, ore 9.30 – 17.30 (ultimo ingresso ore 17.00)

Centro di produzione RAIAuditorium del Centro di Produzione Rai di Napoli* inaugurato nel 1963, il centro ospita un grande Auditorium per la musica, un tempo sede dell’Orchestra sinfonica Alessandro Scarlatti, e tre studi televisivi di circa 1227 m², utilizzati per le riprese di programmi RAI di successo come Made in Sud e Un posto al sole.
Via Guglielmo Marconi, 9
Sabato 28, ore 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16.30); Domenica
29, ore 9.00 – 13.00 (ultimo ingresso ore 12.30)

La facciata della Real Casa dell'Annunziata a NapoliComplesso della Real Casa dell’Annunziata. Pare che le origini della Santa Casa dell’Annunziata risalgano al 1304, quando fu costruita, insieme ad un ospedale per i poveri, per volere di due gentiluomini napoletani. Nei secoli successivi la struttura fu ampliata e trasformata in un grande complesso che racchiudeva la chiesa, l’ospedale, l’ospizio dei trovatelli e il conservatorio delle esposte.
Divenuta celebre per la Ruota degli Esposti che accoglieva gli orfanelli, i cosiddetti figli della Madonna,  la Santa Casa, nel 1577, ospitò il Banco dell’Ave Gratia Plena che, inizialmente istituito per combattere il fenomeno dell’usura, diede poi origine al Banco di Napoli.
Via Egiziaca a Forcella, 18
Il percorso della visita guidata prevede l’ingresso dall’ospedale (Via
Egiziaca a Forcella, 18) e l’uscita dalla Chiesa (Via Annunziata)
Sabato 28, ore 10.00 – 17.30; Domenica 29, ore 10.00 – 14.00

Insula Monumentale di Santa Caterina a Formiello: Chiesa, Lanificio 25, Made in CloisterLa Chiesa di Santa Caterina a Formiello, Napoli*. La visita comprende la Chiesa rinascimentale di Santa Caterina a Formiello e il Lanificio 25, corrispondente al chiostro della chiesa, che dal 1809 fino al 1861 fu sede di un’industria di lana. Attualmente il Lanificio è gestito da un’associazione nata per contribuire alla riqualificazione del quartiere tramite mostre, eventi, laboratori e workshop di danza.
Piazza Enrico De Nicola, 46
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 17.30

Palazzo San TeodoroUna sala del Palazzo San Teodoro, sulla Riviera di Chiaia a Napoli*, pregiata struttura neoclassica realizzata dal noto architetto Guglielmo Bechi. All’interno del palazzo, situato sulla Riviera di Chiaia, è ancora possibile ammirare stucchi, pitture e arredi dell’epoca e visitare la grande veranda con vista sulla Villa Comunale.
Riviera di Chiaia, 281
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 15.00

Real Monte Manso di ScalaLa Cappella del Real Monte Manso della Scala, Napoli. Fondato dal marchese Giovan Battista Manso, noto scrittore e mecenate di celebri poeti italiani, il Monte, ubicato all’interno di Palazzo d’Afflitto, ospita importanti opere d’arte, come la tela di Francesco De Mura, conservata nella Cappella edificata nel 1748, un prezioso organo e un Archivio che custodisce oltre quattro secoli di storia.
Via Nilo, 34
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 17.30 ingresso esclusivo per
gli Iscritti FAI; possibilità di iscriversi al FAI in loco
Venerdì 27, ore 17.30 concerto di organo e tromba nella Cappella riservato agli Iscritti FAI

Stazione NeapolisAlcuni reperti desgli scavi per la metropolitana di Napoli, presso la Stazione Neapolis. Il corridoio di collegamento tra il Museo Archeologico Nazionale e la stazione metropolitana Museo è diventato uno spazio museale con reperti archeologici che vanno dal IV millennio a. C fino al XII-XV sec. d. C., riscoperti in seguito alle campagne di scavo nei siti metropolitani di Napoli.
Piazza Museo, 19
Sabato 28, ore 10.00 – 17.30; Domenica 29, ore 9.30 – 12.30

Interni dello Studio Trisorio a NapoliStudio Trisorio*, celebre galleria d’arte contemporanea inaugurata nel 1974 da Pasquale e Lucia Trisorio, con una mostra di Dan Flavin.  Dal 1996 lo Studio è curatore di Artecinema, un Festival internazionale dedicato alle diverse forme espressive dell’ arte contemporanea.
Riviera di Chiaia, 215
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 17.30

Villa Rosebery  - Giornate FAI Napoli 2015Villa Rosebery – Parco e Palazzina Borbonica*. Fulgido esempio di architettura neoclassica, la Villa, nel quartiere Posillipo, situata su un pendio verso il mare, fu costruita dall’austriaco conte De Thurn all’inizio del XIX secolo e dal 1957 fa parte dei beni immobili in dotazione alla Presidenza della Repubblica.
Via Ferdinando Russo
Sabato 28, ore 10.00 – 16.00 ingresso esclusivo per gli Iscritti FAI;
possibilità di iscriversi al FAI in loco; ingresso aperto anche alle
scuole solo su prenotazione: www.faiprenotazioni.it
Domenica 29, ore 10.00 – 16.00 apertura al pubblico

PROVINCIA DI NAPOLI

Resti di una Villa Imperiale a Baia (NA)Parco Archeologico delle Terme di BAIA . Il complesso termale, voluto da Ottaviano Cesare Augusto, primo imperatore romano (I sec. d. C.), oltre agli impianti termali comprende i ruderi di alcune residenze di patrizi romani.
A pochi metri di distanza, si possono ammirare il Tempio di Venere e quello dedicato alla dea Diana che fu successivamente adibito ad usi termali.
Via Sella di Baia, 22, Bacoli (NA)
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 16.30

Chiesa e Convento di San Francesco di Paola a Massa Lubrense (NA)Chiesa e Convento di San Francesco di Paola – MASSA LUBRENSE. Le origini del complesso monastico dei frati Minimi di San Francesco di Paola, si intrecciano con l’inizio dell’esperienza eremitica di Francesco Martolilla. La struttura, di impianto rinascimentale, originariamente incluse una preesistente cappella trecentesca.
Via Liparulo – Largo San Francesco, Massa Lubrense (NA)
Sabato 28 ore 10.00 – 13.00 / 16.00 – 18.00; Domenica 29 ore
10.00 – 13.00

Il cammino delle acque del Monte Somma: percorso naturalistico tra paesaggio e cultura – POLLENA TROCCHIAUna parte delle Briglie Borboniche del Monte Somma a Pollena Trocchia. Luogo ideale per attività di trekking e immersione nella natura, i percorsi naturalistici attraverso il Monte Somma offrono la possibilità di ammirare paesaggi suggestivi, gustare i tipici prodotti enogastronomici vesuviani e visitare le antiche briglie e le vasche costruite in epoca borbonica per la regolazione delle acque che dal Monte Somma discendono a valle.
Partenza da Via Caracciolo, 1, Pollena Trocchia (NA)
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 16.00
Visite guidate a cura dei volontari Pro Loco Pollena Trocchia

La Biblioteca Francescana – SANT’ANASTASIAUna sala della Biblioteca Francescana di Sant'Anastasia (NA), la cui esistenza è documentata già dal XVII secolo, è situata nel complesso conventuale di Sant’Antonio. Al suo interno conserva circa seimila volumi che variano dalla filosofia alla teologia, dalla storia fino alla musica sacra. La biblioteca, inoltre, conserva un manoscritto del processo per la richiesta di beatificazione del servo di Dio Francesco Maione del 1894 e una cinquecentina in buono stato del De re rustica di Catone.
Piazza Sant’Antonio, Sant’Anastasia (NA)
Sabato 28 e Domenica 29, ore 10.00 – 16.00
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® dell’Istituto “Elsa Morante”

Museo del Corallo – Istituto “Francesco Degni” – TORRE DEL GRECOUn esemplare del Museo del Corallo presso Torre del Greco (NA). L’Istituto Statale d’Arte di Torre del Greco, da sempre ospitato nel convento barocco annesso alla Chiesa del Carmine, oltre ad essere uno dei più antichi d’Italia è l’unica scuola italiana che, dal 1878, si occupa della lavorazione del corallo e dell’oreficeria.
Piazza Palomba, 6, Torre del Greco (NA)
Sabato 28 ore 10.30 – 13.30 / 14.30 – 17.30: visita ai laboratori di oreficeria e incisione
Domenica 29, ore 10.30 – 13.30

* visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®

Articolo di GDavide Napolitano
foto da fai.it, wikipedia.it e incampania.com