Napoli celebra la Giornata Mondiale della Terra a stretto contatto con l’arte contemporanea. Per l’Earth Day 2017, festeggiato in tutto il mondo il 22 aprile, il PAN | Palazzo delle Arti di Napoli ospiterà la quarta edizione degli Happy eARTh DayS – Festival delle Arti per la Terra, evento ideato, promosso e organizzato dall’associazione ArtStudio’93

Il titolo di quest’anno è “Eco ed Ego: individualismo e coscienza ecologica”.
L’iniziativa, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, è stato inserita anche quest’anno nel calendario delle Celebrazioni nazionali ufficiali dell’Earth Day 2017. L’evento, inoltre, si avvale delle partnership con l’Università Suor Orsola Benincasa, il WWF, Greenpeace Gruppo locale Napoli e Slow Food.

happy earth days / ecosistema egosistemaGli Happy eARTh DayS 2017, dal 22 al 29 aprile, ruotano intorno ad una mostra di progetti fotografici inediti, istallazioni di sound e visual art, istallazioni ambientali ed opere Land Art, in collaborazione con importanti festival e musei italiani.
Il programma prevede anche performance artistiche, degustazioni food&beverage, merende sostenibili, ciclo-passeggiate artistiche, presentazioni di libri, incontri, laboratori artistici per studenti e laboratori didattici per bambini e famiglie. Tutto ad accesso gratuito.
Per i partecipanti, inoltre, gli sponsor della manifestazione metteranno a disposizione bici a pedalata assistita per raggiungere il PAN.

Di particolare rilievo la conferenza “Noi piantiamo gli alberi o gli alberi piantano noi – Joseph Beuys e la pratica ecologica come scultura sociale”, evento off previsto per giovedì 27, alle 17:30, presso lo Spazio Nea, in piazza Bellini.
Joseph Beuys, cartolina del progetto "difesa della natura"La conferenza, sotto il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, è dedicata a Joseph Beuys, uno dei massimi esponenti dell’arte contemporanea e pioniere dell’impegno artistico in difesa della natura.
All’incontro saranno presenti Andrea Viliani, Direttore del Museo MADRE di Napoli, Marco Scotini, curatore del PAV – Parco Arte Vivente di Torino, Mario Quadraroli, curatore del progetto Naturarte di Lodi ed Antonio D’Avossa, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera.

Il Museo MADRE partecipa al Festival delle Arti per la Terra con altre due interessanti iniziative. Il direttore Andrea Viliani sarà protagonista di una visita guidata alla collezione del Museo, sabato 22 aprile alle 18, per approfondire l’intersezione delle ricerche artistiche contemporanee con linguaggi, temi e materiali propri del mondo della natura.
In occasione dell’Earth Day 2017 e della quarta edizione degli Happy eARTh DayS, inoltre, il museo modificherà simbolicamente per un giorno la propria immagine digitale, adottando il colore verde e il lettering MADRE TERRA.

Per informazioni e dettagli sul programma, vai al sito degli Happy eARTh DayS.

foto “Ecosistema-Egosistema” dal sito degli Happy eARTh DayS