Home Eventi e Sagre “Il Regno di Napoli”, la Campania in mountain bike, edizione 2018

“Il Regno di Napoli”, la Campania in mountain bike, edizione 2018

Bikepacking in Campania con Il Regno di Napoli

Scoprire la Campania in Mountain Bike, in assoluta autonomia, attraverso parchi, oasi e riserve. E’ l’obiettivo del progetto Il Regno di Napoli Bike Packing, promosso dall’associazione sportiva The Movers e giunto nel 2018 alla sua seconda edizione.
Si tratta di una delle prime iniziative campane dibikepacking”, un nuovo concetto di ecoturismo in bicicletta, basato su lunghe distanze da percorrere con equipaggiamento leggero, soprattutto piccole borse che si adattano a manubrio, sottosella e telaio.
Chi fa bikepacking ama l’avventura, la natura e lo sport su due ruote. Preferisce percorsi off road e lontani dal caos. Adotta la filosofia del viaggio come lenta scoperta ed un approccio ecologico che rispetta ambiente e persone.

Il Regno di Napoli, bike packing nei parchi e nelle oasi della CampaniaFare Bikepacking aiuta a recuperare il contatto diretto con sé stessi, con il proprio istinto e con la natura, – racconta Gaetano Iovino, ideatore de Il regno di Napoli – oltre a renderci più abili e forti nell’affrontare ogni genere di problemi. Il turismo in bici, inoltre, può essere un’ottima leva per la promozione di una cultura ecosostenibile in Campania, una regione ricca di meravigliosi itinerari naturalistici e culturali, molti dei quali sono ancora poco conosciuti”.

Il Regno di Napoli Bike Packing è un viaggio-avventura a tappa unica. Il cronometro parte all’inizio del percorso e si ferma soltanto all’arrivo. La partenza è collettiva ma non c’è un limite di tempo, non ci sono classifiche o premi, insomma non c’è competizione fra i partecipanti: la sfida è unicamente con sé stessi e con i propri limiti, sia fisici che psicologici.

Il Regno di Napoli, tour in mountain bikeOgni partecipante deve seguire fedelmente la traccia fornita dagli organizzatori ma dispone di totale libertà nel programmare i tempi e le tappe del percorso.
Un road book fornisce notizie utili su cosa ammirare o visitare durante il tragitto e dove è possibile dormire.
Ogni biker è tenuto a dimostrare di aver effettuato correttamente il percorso, inviando la propria traccia GPS agli organizzatori.
Ogni inconveniente va risolto autonomamente, senza alcuna assistenza.
Ognuno può decidere se dormire in tenda nei boschi oppure riposare in bed&breakfast, agriturismi, camping ed alberghi situati lungo il percorso, alcuni dei quali a prezzi convenzionati.
Si pedala su strade sterrate, strade ciclabili, strade asfaltate a scarsa percorrenza e sentieri CAI (Club Alpino Italiano).

Ogni anno il percorso cicloturistico de Il Regno di Napoli cambia zona e orientamento. “L’ambizione – racconta Iovino – è quella di arrivare negli anni alla tracciatura completa dei percorsi ciclabili in mountain bike su tutto il territorio regionale”.

il regno di napoli bikepacking, percorso 2018Per la seconda edizione, la partenza e l’arrivo saranno alla Reggia di Caserta.
La partenza è prevista per il 28 aprile 2018.
Il nuovo percorso abbraccia i territori del Casertano e del Sannio, con piccoli sconfinamenti nel Molise.
Il tracciato attraversa circa 36 comuni e 6 aree protette, per un totale di circa 385 km 8.000 metri di dislivello.

I comuni interessati dal percorso sono i seguenti: Caserta, Caserta Vecchia, Durazzano, San Leucio, Vaccheria, Sant’Angelo in Formis, Capua, Triflisco, Bellona, Camigliano, Giano Vetusto, Rocchetta e Croce, Presenzano, Riardo, Teano, Casamostra, Valogno, Ceppagna, Capriati al Volturno, Letino, Gallo Matese, Cusano Mutri, Civitella Licino, San Lorenzello, San Salvatore Telesino, Telese Terme, Frasso Telesino, Bonea, Bucciano, Airola, Luzzano, Valle di Maddaloni, Casola, Piedimonte di Casola.

Le aree protette da attraversare:
Parco Regionale di Roccamonfina – Foce del Garigliano;
Parco Regionale dell’Olivo di Venafro (Molise);
Oasi delle Mortine (tra Molise e Campania);
Parco Regionale del Matese;
Riserva Regionale Oasi WWF Guardaregia Campochiaro (Molise);
Parco Regionale del Taburno Campo Sauro.

Le iscrizioni sono possibili fino al 15 aprile.
Per informazioni: 3459545569.
Per ricevere regolamento e modulo di iscrizione: gaetanoiovino1972@gmail.com.

728x90 Beach

Gianfranco Adduci
Giornalista, copywriter e fotografo, dirige l'agenzia di comunicazione e web marketing "Il Cappello Bianco".