Te piace ‘o presepio, eh? Chi non ricorda la “mitica” domanda di Eduardo nella sua commedia “Natale in casa Cupiello”?

Il presepe napoletano è famoso in tutto il mondo e le botteghe di San Gregorio Armeno, a Napoli, ogni anno sono invase da migliaia di turisti ed appassionati.

Eppure l’antica arte presepiale in Campania non si esprime unicamente con la produzione artigianale di pastori ma trova proprio nel teatro un’altra formidabile modalità di rappresentazione.

Da secoli il presepe prende vita in numerosi comuni della regione, trasformando i centri storici di antichi borghi e città in suggestivi scenari a cielo aperto, con centinaia di attori, figuranti, musica, illuminazioni, artigianato locale, percorsi enogastronomici ed altri eventi.

Tutto ebbe inizio nella vigilia di Natale del 1223, quando San Francesco d’Assisi volle rappresentare con personaggi viventi il sacro evento della Natività nella selva di Greccio, nei pressi di Rieti.

Da quel giorno la tradizione del presepe vivente si è perpetuata fino ad oggi nella storia d’Italia e oltre, coinvolgendo quartieri o interi paesi in un momento di fede, condivisione comunitaria, gioco, festa e promozione del territorio.

Ecco la nostra selezione di presepi viventi in Campania in programmazione per le festività natalizie 2014/15:

Articolo di GDavide Napolitano
Foto copertina: una scena della rappresentazione “Il presepe nel presepe”, presepe vivente di Morcone (BN)