Il mistero, la magia e l’esoterismo da millenni hanno attraversato la cultura e la storia di Napoli lasciando impronte nelle credenze popolari, nelle opere d’arte, nell’architettura, nella musica, nel teatro e nella letteratura napoletana.

Grandi alchimisti, sette occulte,  mistici e stregoni, da tempi remoti fino ai nostri giorni, hanno creato intorno alla città un’aura magica e misteriosa, fatta di fantasmi come il dispettoso Munaciello o la benefica Bella ‘Mbriana, racconti magici, ritualità proprie di una religiosità popolare e sincretica, scuole di iniziazione a dottrine esoteriche e templi massonici.

L’incessante combinazione dell’elemento magico, oscuro e dionisiaco e di quello apollineo, illuminato e razionale è sempre stata una caratteristica fondamentale di quest’antica città dalle contraddizioni esasperate.Ipogeo del Purgatorio ad Arco, percorso di trekking urbano nella Napoli Esoterica

Agli influssi dell’occultismo e delle superstizioni, infatti, si è sempre contrapposta una forza pari e contraria che ha, ugualmente, contribuito a determinare, con le azioni e le opere di scienziati, filosofi, intellettuali e rivoluzionari, le vicende politiche e culturali di Napoli.

Ma è esclusivamente alla Napoli esoterica che dedichiamo questo articolo. A questo proposito, ti invitiamo a sperimentare un percorso di trekking urbano visitando alcuni dei principali luoghi del Mistero, nel cuore antico della città.

Avrai modo di goderti una piacevole passeggiata, il modo migliore per carpire le sfumature, gli indizi e i simboli segreti di Napoli, attraverso le principali strade e piazze del centro storico.
Proseguirai entrando e uscendo da antiche e preziose chiese, vicoli e palazzi storici intrisi di miti e leggende.

E non dimenticare di fermati, di tanto di tanto, in qualcuna delle caffetterie e pasticcerie del luogo per gustarti un caffè fatto come si deve, e magari un succoso baba’ o una fragrante sfogliatella napoletana.

Alcuni dei principali luoghi della Napoli esoterica

Chiesa del Gesù Nuovo, percorso nella Napoli EsotericaChiesa del Gesù, capolavoro di arte barocca. La chiesa è rivestita esternamente da bugne di piperno a forma di piramide, ciascuna delle quali presenta una misteriosa incisione. Lo storico dell’arte Vincenzo De Pasquale ha recentemente scoperto che si tratta di un codice armonico composto da sette lettere aramaiche, la lingua parlata da Gesù, corrispondenti alle note musicali; praticamente un enorme pentagramma a cielo aperto.

Cappella di Sansevero, uno dei più visitati musei napoletani. La Cappella, che ospita pregevoli sculture come il Cristo velato ed altre preziose opere d’arte del XVIII secolo, è avvolta da numerosi misteri in cui si intrecciano arte, medicina ed alchimia. Le impressionanti ed enigmatiche macchine anatomiche esposte nella cripta nMacchina anatomica esposta nel Museo della Cappella di Sansevero a Napolie sono un chiaro esempio.
Si dice, inoltre, che la Cappella di Sansevero sia, in realtà, un sacro tempio dedicato alla Grande Opera Alchemica fatto edificare dal noto alchimista Raimondo di Sangro VII principe di Sansevero.

Croci templari sotto la Chiesa della Pietrasanta a NapoliChiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta. La leggenda narra che la chiesa sia stata eretta per scacciare il demonio con le sembianze di un maiale che infestava quei luoghi. Si dice, inoltre, che la chiesa, sorta sui resti di un tempio romano, custodisse una pietra santa in grado di dare l’indulgenza plenaria a chiunque l’avesse baciata.
Dopo recenti scavi, sulle pareti dell’antico acquedotto greco, oltre trenta metri al di sotto della chiesa, sono stati ritrovate dodici croci templari disposte in modo da delimitare il perimetro di un percorso sotterraneo.

Culto delle Anime Pezzentelle nella chiesa del Purgatorio ad Arco a NapoliChiesa del Purgatorio ad Arco. La chiesa è legata al culto delle Anime Pezzentelle, ossa e teschi di morti ignoti le cui anime si dice vaghino inquiete nel Purgatorio.
La tradizione vuole che offrire cure, preghiere e fiori a quei resti umani sortisca l’effetto di alleviare le pene delle loro anime purganti, le quali, in cambio, dispensano grazie e protezioni.

 

cimitero della fontanelle, i luoghi dell'esoterismo a Napoli– Cimitero delle Fontanelle. I teschi presenti nel Cimitero delle Fontanelle nel Rione Sanità sono oggetto di un culto simile a quello riservato alle Anime Pezzentelle: i resti dei morti nelle pestilenze del XVII secolo vengono ancora oggi presi in adozione da persone pietose che in compenso chiedono favori per sé e per i propri cari.

Chiostro di Santa Chiara, passeggiata nella Napoli EsotericaChiesa di Santa Chiara. La leggenda narra che nel chiostro della chiesa si aggiri il fantasma di Giovanna I d’Angiò, regina di Napoli, assassinata nel 1382 per ordine di Carlo III di Durazzo e sepolta originariamente in terra non consacrata per aver sostenuto l’antipapa Clemente VII in contrapposizione a papa Urbano VI.

Molti altri sono i segni occulti e misterici sparsi per Napoli, si tratta soprattutto di tracce lasciate dai Templari, dai sacerdoti di antichi culti esoterici egizi, da maghi e alchimisti.
Troverai interessanti piste da seguire nella splendida chiesa barocca di S. Gregorio Armeno, nel Convento dei Girolamini, a Castel dell’Ovo, presso la Tomba del “mago” Virgilio a Posillipo e sull’Isola della Gaiola.

Questa nostra lista non pretende di essere esaustiva e completa. Prendila come un suggerimento e un punto di partenza per le tue ricerche.

A proposito, ti invitiamo a segnalarci ulteriori storie, leggende e simboli esoterici presenti a Napoli. Inviaci le tue scoperte e considerazioni utilizzando i nostri canali social.

Leggi anche il nostro articolo “Passeggiata nella Napoli Barocca”

Cerca altre attività da fare a Napoli
Scopri dove dormire a Napoli, leggi le recensioni degli utenti