Ecco la nostra selezione di sagre ed eventi gratis per trascorrere il Ponte dell’Immacolata 2015 a contatto con l’enogastronomia, le tradizioni e le feste popolari della Campania più autentica e genuina.

Vitigno e grappolo di Fiano di AvellinoIl legame tra il pregiato Fiano Docg e la città di Avellino sarà il tema dell’iniziativa Fiano in Avellino “Torno nella mia città” che si terrà sabato 5 e domenica 6 dicembre nelle suggestive grotte della settecentesca Villa Amendola, ad Avellino. La manifestazione si articola in conferenze e degustazioni guidate di Fiano, ma anche di Greco, Aglianico, Taurasi e in assaggi di pietanze tradizionali irpine cucinate da chef locali.
L’iniziativa, inoltre, vedrà la partecipazione del noto enologo campano Luigi Moio, ordinario di Enologia all’Università Federico II di Napoli. In programma anche una mostra d’arte sulla storia del Fiano di Avellino e concerti di musica jazz. L’ingresso è libero mentre le degustazioni guidate prevedono un costo per la partecipazione.

Cantine Aperte a NataleRestando in tema di eccellenze enologiche regionali, nei weekend 5-6 e 12-13 dicembre, alcune tra le cantine campane aderenti al Movimento Turismo del Vino accoglieranno visitatori, gourmet ed appassionati di vino all’evento Cantine Aperte a Natale 2015.
Avrai l’opportunità di gustare prestigiosi vini e prodotti tipici, partecipare a visite alle vigne, ascoltare buona musica e, magari, provvedere anche ai regali natalizi.

Notte re la focalenzia a CastelfranciLe specialità enogastronomiche della Campania, accompagnate dal folklore e dalle tradizioni popolari, andranno in scena anche nel caratteristico borgo irpino di Castelfranci, il 5, 6, 7 e 8 dicembre durante la Notte re la Focalenzia.
In onore dell’Immacolata Concezione saranno accesi grandi falò, come da secolare tradizione, che insieme al vino e alla musica popolare riscalderanno i corpi e gli animi dei partecipanti. Oltre alle degustazioni di alcuni tra i più prestigiosi vini irpini, si svolgerà una “gara del miglior vino Aglianico di Castelfranci non commerciale”.
Il programma, inoltre, prevede concerti di musicisti itineranti, spettacoli per bambini e visite guidate ad alcuni dei principali monumenti del borgo, compreso lo storico Palazzo Celli, oggi sede di un centro per la vinoterapia.

Il focarone della Festa de lo Fuoco a LioniIl fuoco eserciterà la sua funzione vivificante ed aggregatrice anche martedì 8 dicembre, nel corso della festa per la Madonna de lo fuoco, a Lioni.
In un atmosfera festosa e autentica, nel centro storico della cittadina irpina, si potranno vivere momenti di condivisione e convivialità, gustando i prodotti tipici locali come il torrone caldo in cialde croccanti, le castagne pralinate al miele e molto altro.
Non mancherà il vino, la musica e le danze popolari.

Non solo vino e piatti tradizionali, i festeggiamenti per il ponte dell’Immacolata vedranno come protagonista anche un’altra stella nel firmamento delle eccellenze gastronomiche della Campania: l’olio d’oliva.
La raccolta delle olive ad Albanella, nel CilentoAd Albanella, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, sabato 5 e domenica 6 dicembre si terrà la XXII Edizione della Giornata Promozionale dell’Olio d’Oliva. Saranno due giornate di percorsi gastronomici attraverso antiche pietanze tradizionali preparate con il pregiato “oro verde” di Albanella, come le lagane e ceci, broccoli con salsiccia, paccheri con baccalà e molto altro.
Quest’anno per la prima volta, nella giornata di domenica, i visitatori potranno gustare i prodotti proposti dagli stand gastronomici anche a pranzo, accompagnati dalle canzoni di un cantastorie.
In programma dibattiti, workshop, spettacoli di musica popolare e un’escursione guidata gratuita alla vicina Oasi WWF Bosco Camerine, non lontano dalle Grotte di Castelcivita.

Bruschette con l'olio di Carife a CarifolioAnche a Carife, nella Valle Dell’Ufita, zona di produzione dell’olio extravergine d’oliva DOP “Irpinia Colline Dell’Ufita”, si festeggia con Carifolio, la festa dell’olio nuovo irpino, in questo caso il primo olio dell’anno.
Potrai assaggiare l’olio appena franto insieme a piatti tipici a base di legumi e vivere le atmosfere genuine di una tipica festa contadina, con “le bruschette per tutti” a chiusura stand, “Gli zampognari e i Canti Natalizi”, il mercatino di prodotti artigianali e il rito della piantumazione di un ulivo, nel rispetto della tradizione locale.

In conclusione, ti ricordiamo che domenica 6 dicembre, come ogni prima domenica del mese, l’ingresso ai siti museali e ai parchi archeologici italiani sarà gratis per tutti.
Scegli dove trascorrere la prossima #DomenicalMuseo consultando il nostro elenco di musei “green” della Campania per coniugare arte e natura.

Articolo di GDavide Napolitano