Home Ecoblog Ecoturismo e Turismo Sostenibile, gli italiani sono più consapevoli

Ecoturismo e Turismo Sostenibile, gli italiani sono più consapevoli

Italiani viaggiatori green

Gli italiani sono sempre più informati sul turismo sostenibile e sull’ecoturismo. E sempre più spesso pianificano viaggi green, a contatto con la natura e rispettosi dell’ambiente. 

Lo dice il settimo rapporto Gli italiani, il turismo sostenibile e l’ecoturismo, realizzato dalla Fondazione UniVerde, in collaborazione con IPR Marketing. Il rapporto è stato presentato martedì 4 aprile, alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, durante il convegno 2017 Anno Internazionale ONU del Turismo Sostenibile: le sfide e le opportunità per l’Italia, organizzato dalla stessa Fondazione in partnership con Cobat.

Il 76% degli italiani sa cosa significa “turismo sostenibile”, inteso come turismo che rispetta l’ambiente e limita il consumo di energia e risorse naturali. Una percentuale in netta crescita rispetto alla ricerca precedente, così come quella di chi pianifica un soggiorno turistico scegliendo mete, mezzi di trasporto e strutture che non danneggino l’ambiente, salita al 55%. Il 50%, inoltre, è disposto a spendere dal 10 al 20% in più per valorizzare queste scelte.

GIFT Brand 500x500

Tra gli alloggi preferiti sono in aumento i B&B (37%) e gli agriturismi (32%), scelti soprattutto tramite ricerche su internet. Nel valutare che una struttura turistica sia attenta all’ambiente, i viaggiatori notano soprattutto la presenza di pannelli fotovoltaici (54%), ma anche l’offerta di menù biologici o a km 0 (36%) e l’adesione alla raccolta differenziata (35%).
Anche nei ristoranti si preferiscono prodotti a km 0 (91%) o da agricoltura biologica (77%), per i quali si è disposti a spendere qualcosa in più.
Molti rinuncerebbero all’auto se la meta fosse raggiungibile in treno (quasi il 70%), tramite car sharing (59%) oppure con il bus (55%).

E’ alta anche la percentuale (pari al 62%) di chi conosce il significato di “ecoturismo”, inteso come forma di turismo che rispetta l’ambiente, le popolazioni locali e valorizza le risorse naturali e storico-culturali di un territorio.
Secondo il rapporto, l’ecoturista è attratto maggiormente dalla scoperta delle tradizioni locali, dai percorsi enogastronomici con i prodotti tipici, dalle escursioni in aree archeologiche e borghi, dai percorsi in mare e dalle attività outdoor e sportive, come trekking, ciclismo, equitazione e canottaggio.
Per soggiornare all’interno dei parchi naturali o aree protette, gli italiani preferiscono agriturismi (50%), B&B (32%) e dimore storiche (23%).

Il 77% del campione sostiene che l’attenzione per l’ambiente possa essere un fattore di crescita per l’economia turistica di un territorio, mentre il 45% ritiene che occorrano maggiori investimenti pubblici per affrontare questa sfida.

clicca qui per scaricare il rapporto completo in PDF

VIAGGI Brand Image Banner 500 x 500

Gianfranco Adduci

Giornalista, copywriter e fotografo, dirige l’agenzia di comunicazione e web marketing “Il Cappello Bianco”.