Riapre al pubblico il sentiero n. 4 del Parco Nazionale del Vesuvio, denominato “Attraverso la Riserva Tirone”.

Dal 23 luglio al 23 ottobre 2021, dal venerdì alla domenica, sarà possibile visitare gratuitamente il sentiero in compagnia delle Guide del Parco.
Le escursioni si svolgeranno nel tratto compreso tra il cancello di ingresso, lato Ercolano, e la cosiddetta Casa di Amelia, presso le casermette forestali, ovvero la meta ravvicinata del sentiero.
Il percorso visitabile si snoda in pianura per 2,6 km ed è molto agevole, adatto anche a famiglie e bambini.

La Riserva Forestale Tirone Alto Vesuvio è stata istituita con D.M. 29 marzo 1972 ed è posta a salvaguardia della cinta craterica del Vesuvio. Il pianoro, infatti, costituisce i margini meridionali ed occidentali dell’ampia caldera di sprofondamento del vulcano. Prima dei disastrosi incendi del 2017, l’area si presentava popolata da fitte pinete e leccete, con sottoboschi caratterizzati da ginestre e, nelle zone ombrose, da felci, muschi, licheni e orchidee. La vegetazione tipica delle radure aperte, invece, è dominata da valeriana rossa, elicriso e verbasco.

Molto bella la vista a mezza’aria che si gode dal sentiero, in particolare dal “Piano delle Ginestre”, sospeso tra il cono vulcanico ed il mare del Golfo di Napoli.

Una foresta di ginestre sul Vesuvio (ph Gianfranco Adduci)

Il “Piano delle Ginestre” nella Riserva Tirone prima degli incendi del 2017 (ph Gianfranco Adduci)

“Si tratta di un’area caratterizzata da boschi e foreste – spiega il Direttore dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Stefano Donati – in particolare leccete, che rappresentano l’ambiente tipico vesuviano nel versante che guarda il mare. Il sentiero è stato oggetto di estesi interventi di bonifica e taglio delle piante bruciate nell’incendio del 2017, e sarà a breve teatro di importanti interventi di rinaturalizzazione con le specie tipiche del Vesuvio, già progettati e in fase di appalto, per restituirgli appieno la funzione di laboratorio a cielo aperto di biodiversità.”

Per accedere al sentiero, sarà necessario registrarsi all’ingresso per le normative anticovid. Non è necessaria la prenotazione.
Gli orari di visita sono dalle 9 alle 17, ultimo ingresso alle ore 16.

L’iniziativa di apertura programmata rientra nell’ambito della riorganizzazione della rete sentieristica da parte dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, in questo caso d’Intesa con il Reparto Carabinieri Biodiversità di Caserta, i quali svolgeranno attività di vigilanza sul sentiero.