Home Escursioni e visite guidate Feste ed escursioni naturalistiche in Campania, weekend 30-31 marzo

Feste ed escursioni naturalistiche in Campania, weekend 30-31 marzo

Feste della naturatrekking sulle vette di monti e vulcani, weekend di avventura e wilderness, passeggiate e pic nic, laboratori botanici e di “riconnessione con l’utero”.
Con la primavera fioriscono tante nuove proposte, alcune gratis, per scoprire e vivere l’immensa bellezza della nostra regione.
Ecco a voi la nostra selezione di escursioni e visite guidate in Campania per il weekend 30-31 marzo 2019, organizzate da associazioni e guide naturalistiche e turistiche.
E’ tempo di uscire e camminare!

30 marzo | Earth Hour 2019 nell’Oasi WWF Bosco di San Silvestro
organizzato da Oasi WWF Bosco di San Silvestro
Attività teatrali nell'Oasi Bosco di San SilvestroUna festa serale nel Bosco di San Silvestro, alle spalle della reggia di Caserta, per celebrare l’edizione 2019 di “Earth Hour”, mobilitazione internazionale mirata a incrementare la consapevolezza del valore della natura e della biodiversità. Il cancello apre dalle 18:30 alle 19:15. In programma giochi di accoglienza e conoscenza, una visita alla Casa dell’Arco/Casa ecologica, la performance dell’Ensemble di Chitarre della Scuola Suzuki Casagiove ed una passeggiata lungo i sentieri dell’Oasi per raggiungere il Casino di Caccia/Centro visite, dove è prevista una proiezione video ed un incontro di condivisione di idee e informazioni. Poi tutti nell’aia e conto alla rovescia per lo spegnimento delle luci alle 20:30. A seguire, Danze Francesi in cerchio a lume di candela, una piccola rappresentazione della favola “Il Patto con la Terra”, a cura del CEA WWF Bosco di San Silvestro, una passeggiata nel bosco per raggiungere il punto panoramico ed una degustazione dei vino Bio “Tenuta Fontana”. E’ inoltre possibile prenotare un piatto caldo da gustare insieme, da prenotare entro sabato. L’evento è gratuito.
info e prenotazioni

30 marzo | Il Sentiero del Convento di Cospiti
organizzato da Metadventures
Ruderi convento Cospiti ad AgerolaTrekking nel Parco Regionale dei Monti Lattari nel territorio di Agerola. Il sentiero ad anello parte dalla frazione di San Lazzaro dove si imbocca un’antica mulattiera di origini medievali che porta fino ad Amalfi. Si attraversano boschi di castagni fino a giungere ai ruderi del Convento di Cospiti, luogo mistico e di incredibile bellezza risalente all’XI secolo. Dai ruderi si continua a camminare fino al Monte Murillo, tra vedute mozzafiato sulla Costiera Amalfitana e paesaggi di natura incontaminata.
info e prenotazioni

30 e 31 marzo | Gole del Sammaro into the wild
organizzato da Metadventures
La parte terminale della Gola del Sammaro (ph Gianfranco Adduci)Un weekend per ammirare e godersi uno dei luoghi più affascinanti e incontaminati del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni: le Gole del Sammaro, in prossimità del borgo di Sacco. Il programma di sabato prevede una cena attorno al fuoco con prodotti tipici campani, momenti di musica, meditazione e racconti, una passeggiata notturna lungo il fiume per l’ascolto e richiamo dei rapaci notturni ed il posizionamento di una fototrappola per registrare la presenza di animali. Dopo aver trascorso la notte in tenda, la domenica mattina è dedicata alla visita delle gole del fiume Sammaro (leggi il nostro articolo sulle Gole).
info e prenotazioni

30 e 31 marzo | Gole di Conca Torta – Apertura Stagionale 2019
organizzato da Matese Escursioni
Teleferica Gole Conca TortaInizia una nuova stagione per una delle mete campane più frequentate dagli amanti dell’ecoturismo e dell’avventura. Sono le bellissime Gole di Conca Torta, a Cusano Mutri, nel Parco Regionale del Matese: forre di pietra calcarea modellate dall’attività erosiva del torrente Reviola, caratterizzate da fragorose cascate e suggestivi giochi di luce riflessa. L’escursione è su via ferrata con percorso misto roccia/teleferiche, della durata di circa 2 ore.
La difficoltà è medio/bassa, adatta sia per adulti sia per bambini a partire da 9 anni o di altezza superiore a 120cm.
Previste due partenze giornaliere: ore 9.30 – 14.30.
info e prenotazioni

31 marzo | Invasione Irpina a Caposele: “invasione dell’acqua”
organizzato da Invasioni Irpine e Paesaggi Irpini
Caposele, parco fluvialeUna giornata alla scoperta di Caposele, in Irpinia, a ridosso delle colline del Monte Paflagone, ricchissime di sorgenti carsiche. Qui nasce il fiume Sele, le cui acque sono incanalate dall’Acquedotto Pugliese per dissetare l’intero Tavoliere delle Puglie. Con la Pro Loco Caposele si visitano le sorgenti del Sele e il Museo dell’Acqua, la mostra con le riproduzione delle macchine di Leonardo Da Vinci, il centro storico con la chiesa Madre di San Lorenzo, il quartiere Portella, il castello ed il parco fluviale. Entro venerdì è possibile prenotare un pranzo in ristorante con “laboratorio di matasse”, tipica pasta fatta in casa con farina di semola di grano duro e grano tenero.
La giornata prosegue con la visita al santuario di San Gerardo Maiella, uno dei luoghi di culto più importanti e suggestivi d’Irpinia e dell’intera regione.
A seguire si terrà un convegno sul tema “Acqua, terra, solidarietà e futuro”, organizzato dal comune, dalla Pro Loco Caposele e dal Rotary club Sant’Angelo dei Lombardi Hirpinia Goleto.
La partecipazione all’evento è gratuita.
info e prenotazioni

31 marzo | Aprile Dolce Salire 1.0 – Parco del Partenio
organizzato da Metadventures
Oasi WWF Montagna di Sopra - panorama sul SannioTrekking nell’Oasi WWF “Montagna di Sopra”, nel Parco Regionale del Partenio, tra Irpinia e Sannio, alla conquista del monte Acerone, a quota 1598 metri. L’escursione regala scenari naturali spettacolari, fra pianori ed immense faggete che custodiscono antiche “neviere” e “carbonaie”. In vetta si ammira un panorama mozzafiato con vista del massiccio del Taburno-Camposauro, del Matese, del Vesuvio e del Golfo di Napoli.
info e prenotazioni

31 marzo | Escursione al Cratere del Vesuvio
organizzato da Vesuvio Natura da Esplorare
La penisola sorrentina e Capri visti dal Vesuvio (ph Gianfranco Adduci)Un percorso che permette di “circumnavigare” tutto l’edificio vulcanico del Vesuvio, raggiungendo il bordo craterico a quota 1175m slm.
Si risale il Gran Cono lungo una serie di tornanti estremamente panoramici con vista sul Monte Somma e sulla spettacolare Valle del Gigante, imparando le caratteristiche geologiche, naturalistiche e storiche del Somma-Vesuvio.
In vetta si cammina lungo il bordo del Gran Cono affacciandosi sul fondo del cratere, con un panorama mozzafiato su tutto il golfo di Napoli. Dopo una breve sosta alla Capannuccia, si prosegue in discesa tra i detriti piroclastici fino a quota 1100m, ammirando una splendida vista sull’agro nocerino – sarnese, Pompei e Penisola Sorrentina.
info e prenotazioni

31 marzo | Trekking vulcanico di riconnessione con l’utero
organizzato da Metadventures
La Valle dell'Inferno vista dai cognoli del Monte Somma (ph Umberto Saetta)Trekking nel Parco Nazionale del Vesuvio dal Monte Somma alla bellissima Valle dell’Inferno, attraversando boschi di acero, ontano napoletano, pino e ginestre. Nel cuore della valle, in un paesaggio a tratti “lunare”, Rubina Rosa Caporale condurrà un “workshop di riconnessione con l’utero” improntato su esercizi per il pavimento pelvico, letture, tecniche di rilassamento e visualizzazioni guidate. Si formerà un cerchio di donne per mettere in pratica gli insegnamenti del libro “Partoriremo con piacere” di Casilda Rodrigañez Bustos, tradotto dalla stessa Rubina, councelor ed educatrice. Il libro invita a riprendersi cura del proprio corpo partendo dalla liberazione del bacino e ciò che esso contiene: l’energia creatrice e potente che risiede nei primi due chakra.
info e prenotazioni

31 marzo | Benvenuta Primavera – Passeggiata al lago Averno con pic-nic
organizzato da Sinergie Campane e Il Giardino dell’Orco
Una giornata per dare il benvenuto alla primavera sul Lago di Averno, a Pozzuoli. Si inizia in tarda mattinata con una passeggiata guidata lungo le sponde del lago per conoscere flora, fauna e archeologia di questo incantevole luogo. Successivamente si pranza con un cestino pic-nic nell’area limoneto del Giardino dell’Orco, su teli colorati e comodi tavoli.
Nel pomeriggio, inoltre, è prevista una passeggiata botanica per conoscere caratteristiche e proprietà delle erbe spontanee dei campi. Con i più piccoli sarà realizzato un “erbario”, piccolo manuale da tenere come ricordo della giornata.
info e prenotazioni

31 marzo | Trekking sul Monte Faito e vetta più alta dei Lattari
organizzato da Cartotrekking
Panorama dal monte Molare sul FaitoBellissimo itinerario sul massiccio del Faito alla conquista della vetta più alta del Parco Regionale dei Monti Lattari e di tutta la provincia di Napoli: la cima del Pizzo San Michele, meglio nota come Monte Molare, da cui si gode un impareggiabile panorama a 360 gradi sulla penisola sorrentina, sulla Costiera Amalfitana, sul golfo di Napoli e sul Vesuvio, fino a scorgere le vette dell’Irpinia e del Cilento. Per raggiungere i 1.131 metri della cima si attraversano imponenti faggete secolari, incontrando grotte, sorgenti ed antiche neviere per la produzione del ghiaccio.
info e prenotazioni

31 marzo | Survival Day sul Lago Matese
organizzato da Matese Adventures e Love Matese
arte delle sopravvivenza nei boschiUna giornata di approccio all’arte della sopravvivenza, adatta a tutti, nello splendido scenario del Lago Matese, nel Parco Regionale del Matese. Si inizia da un’escursione guidata con attività di ricognizione lungo le sponde del lago, per poi addentarsi nelle faggete delle cime circostanti, dove si realizzerà un accampamento di fortuna e si impareranno le tecniche primitive adatte alla sopravvivenza, come accendere un fuoco con le pietre, ed altre utilità come nodi ed imbraghi d’emergenza.
info e prenotazioni

31 marzo | Da Punta Carpinina alla vetta del Monte Stella
organizzato da GET Cultnatura Rofrano
Il megalite Petra Ru Mulacchio nel CilentoTrekking guidato alla conquista della vetta del Monte Stella, nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Il percorso inizia sulla strada che collega Mercato Cilento con Serramezzana, all’altezza del bivio per Punta della Carpinina o antenna di Perdifumo. Lungo il tragitto di incontrano i ruderi del Castelluccio longobardo, il megalite-dolmen detto la “Preta ru Mulacchio” e la chiesa della Madonna della Stella, sulla vetta a quota 1131 mt. Dalla Chiesa l’escursione prosegue lungo un sentiero molto panoramico che conduce a San Mauro Cilento, con il mare del golfo di Ogliastro di fronte. Lungo la discesa si ammira la singolare “Petra dell’Angelo”, bastione e “porta” della vetta del monte.
info e prenotazioni

in copertina: trekking sul Massiccio del Faito (foto di Cartotrekking)