Home Escursioni e visite guidate Trekking, escursioni e visite guidate in Campania, 13/14 ottobre

Trekking, escursioni e visite guidate in Campania, 13/14 ottobre

Panorama Irpinia da Summonte

Ci attende un bellissimo weekend in Campania, sia per le temperature sia per la varietà di proposte di escursioni e visite guidate. Sabato 13 e domenica 14 ottobre 2018 si terrà l’edizione autunnale delle Giornate FAI, con tanti luoghi sconosciuti (o chiusi al pubblico) tutti da scoprire. Tanti anche gli itinerari promossi da associazioni e guide del territorio su monti, vulcani e coste. Non mancano, inoltre, le occasioni per ammirare borghi e paesi dell’entroterra in occasione di sagre ed eventi gastronomici. Ecco a voi la nostra selezione di passeggiate in Campania per il fine settimana. E’ tempo di rimettersi in cammino!

13 ottobre | Trekking sul Cratere del Gauro – Sulle tracce del Santo Graal
organizzato da Stefano Erbaggio, guida Aigae
Panorama dal Monte Barbaro, sul cratere del Gauro a PozzuoliTrekking guidato alla scoperta del cratere del Gauro, vulcano nato oltre 10.000 anni fa. Sconosciuto ai più, il cratere è il più grande dei Campi Flegrei dopo quello degli Astroni, e, escludendo i Camaldoli, il più alto. L’escursione offre un panorama eccezionale che spazia da Lucrino fino al Lago Patria. Le sue 3 vette (Monte Barbaro, Monte Sant’Angelo e Monte Corvara) ospitano luoghi di culto di origine medioevale che custodiscono antiche leggende legate a Cristo, Virgilio, il Santo Graal ed il mitico popolo dei Cimmeri.
info e prenotazioni

13 ottobre | Il sentiero del gufo
organizzato da Trekking Castel Morrone
Belvedere Panta Rei a Castel MorroneItinerario di circa 11km a Castel Morrone (Ce), tra i Monti Tifatini, che inizia dalla visita al Museo Contadino, curato dall’associazione “Terzo Millennio”, prosegue verso la località Pianetella, ricca di fascino per il suo verde lussureggiante, attraversa il borgo antico del Mazzone e finisce a Panta Rei, suggestivo punto panoramico sulle vallate sottostanti.
info e prenotazioni

13 e 14 ottobre | Giornate FAI d’Autunno in Campania
organizzate da Fondo Ambiente Italiano
Giornate Fai d'autunno in CampaniaI giovani volontari del FAI e gli Apprendisti Ciceroni della scuole partner del FAI sono pronti a guidarvi alla scoperta di luoghi ancora poco conosciuti oppure normalmente non accessibili al pubblico. Le visite guidate sono a contributo libero. I fondi raccolti serviranno alla Fondazione FAI per continuare la sua missione di tutela del patrimonio d’arte e natura italiano. Dato il grande successo che riscontrano le giornate FAI, consigliamo vivamente di informarvi e prenotare le visite per tempo.
IPanorama Oasi WWF Lago di Conzan Irpinia gli itinerari sono nel segno dell’acqua: si visitano la Sorgente Pollentina a Cassano Irpino, le Sorgenti Alte dell’Acquedotto Augusteo del Serino a Cesinali, la diga, l’impianto di potabilizzazione e l’Oasi WWF a Conza della Campania, le Sorgenti Sanità a Caposele e la Bocca del Dragone a Caposele.
Benevento mette in mostra la Cattedrale di Santa Maria Assunta, con i recenti scavi archeologici, l’ipogeo, il museo e il possente campanile.
A Caserta si visitano il Palazzo della Prefettura e il Torrione della Reggia di Caserta, mentre nella vicina Maddaloni si passeggia lungo l’imponente acquedotto carolino.
A Napoli si effettuano visite guidate al Giardino e Ipogeo di Babuk, al Real Orto Botanico, al panoramico Vico Paradisiello, alla cinquecentesca Villa di Donato e il Complesso di Sant’Eframo Vecchio

escursione nella baia di ieranto, in penisola sorrentina

In provincia non poteva mancare l’appuntamento con la meravigliosa Baia di Ieranto, a Massa Lubrense, in penisola sorrentina, con visite guidate alla torre di Montalto o all’area dell’ex cava Italsi.
In provincia di Salerno, a Valva, si potrà scoprire il castello Villa d’Ayala, il monumento più bello e importante della Valle del Sele. Dal castello la visita prosegue nel piccolo borgo, con la sua chiesa madre dedicata a San Giacomo Apostolo.
Nelle vicinanze di Valva è anche possibile provare il brivido del Ponte Tibetano di Laviano.
info e prenotazioni

13 e 14 ottobre | Cioccolateano: visite guidate a Teano
organizzate da Pro Loco “Teanum Sidicinum”
Teatro Teanum SidicinumOltre alle degustazioni delle opere di maestri cioccolatieri e produttori artigianali del cioccolato provenienti da tutta la Campania, la kermesse Cioccolateano, a Teano (Ce), offre una serie di visite guidate per scoprire quella che fu l’antica città dei Sidicini, Teanum Sidicinum. Si visitano il museo archeologico, il Teatro Romano ed il prezioso centro storico, ricco di riusi provenienti dai più importanti monumenti di epoca romana.
info e prenotazioni

13 e 14 ottobre | Sagra della Castagna e della Nocciola Avellana: visite guidate ai monumenti di Avella
organizzata dall’associazione I Rami del Melo
Panorama dell'Anfiteatro Romano di AvellaLa settima edizione della “Sagra della Castagna e della Nocciola Avellana” propone una serie di visite guidate ai tesori archeologici ed artistici di Avella (Av), ai piedi del Massicio del Partenio. Tra degustazioni e stand di prodotti tipici, i partecipanti potranno visitare l’imponente Anfiteatro Romano, il suggestivo Castello Normanno, le Tombe Romane, il Palazzo Ducale, il Chiostro del Convento dei Francescani, le Chiese ed il Centro storico dell’antica Abella. Tutto a bordo di un divertente trenino o di navette messe a disposizione dall’organizzazione.
info e prenotazioni

14 ottobre | Antica Misenum tour: Sacello Augustali, Dragonara e Teatro
organizzato da AssociazioneMisenum Miseno
Panorama di Bacoli dalle terme romane di BaiaUna passeggiata guidata a Bacoli, nei Campi Flegrei, alla scoperta dei siti archeologici dell’antica cittadina romana di Misenum. La sua insenatura ospitava la Classis Misenensis, la flotta più importante dell’impero.
Si visitano il Sacello degli Augustali, la grotta della Dragonara ed il teatro romano. Inoltre si andrà alla ricerca delle residue tracce del porto romano.
info e prenotazioni

14 ottobre | Il Castello di Baia e la Fortezza del Tempo
organizzato da Parco Archeologico dei Campi Flegrei
Il Castello di Baia nel Parco Archeologico dei Campi FlegreiAppuntamento con Timeline Napoli per scoprire il bellissimo Castello Aragonese di Baia. I visitatori saranno condotti in luoghi non sempre accessibili al pubblico, come le antiche prigioni e la cappella della Madonna del Pilar, per conoscere la storia del luogo ed incontrare i personaggi che hanno vissuto tra queste mura fino all’ultimo giorno della loro vita.
info e prenotazioni

14 ottobre | Walking Oasi naturalistica Torrefumo
organizzato da Visit Campi Flegrei
Il laghetto nell'oasi di Torrefumo a Monte di ProcidaLa “passeggiata di Torrefumo” è un percorso poco noto sulla costa di Monte di Procida (Na). Il sentiero inizia dal porticciolo di Acquamorta e prosegue verso la frazione di Miliscola, ai piedi della falesia del Monte di Procida, vero e proprio “museo stratigrafico” che racconta la storia geologica dei Campi Flegrei. Durante il percorso si incontra anche un suggestivo specchio d’acqua di origine salmastra dove nidificano uccelli migratori. Spettacolare la vista sulle isole di Procida e Ischia.
info e prenotazioni

14 ottobre | Tour Discesa degli Inferi
organizzato da Visit Campi Flegrei
Panorama dal vulcano di MontenuovoEscursione guidata lungo uno dei sentieri di trekking più belli nei Campi Flegrei, conosciuto da molti come “La discesa agli Inferi”. Il nome deriva dall’antico mito greco-romano che identificava il Lago d’Averno come la porta del Regno degli Inferi. L’escursione parte dalle pendici del Monte Nuovo, il più giovane vulcano d’Europa, nato nel 1538. Si raggiunge la cima per affacciarsi all’interno del cratere, attraversando la pineta e la macchia mediterranea che circonda la zona delle fumarole. Da lì, attraverso un bosco di querce, comincia la discesa verso il Lago d’Averno, anch’esso un vulcano spento, nato circa 4000 anni fa ed oggi uno dei siti di svernamento degli uccelli tra i più importanti dell’area metropolitana di Napoli.
info e prenotazioni

14 ottobre | Vesuvio, Cratere full tour
organizzato da Vesuvio Natura da Esplorare
Escursione sul cratere del vulcano Vesuvio (ph Gianfranco Adduci)Escursione guidata che abbraccia l’intero edificio vulcanico del Vesuvio. La prima parte di trekking è lungo il sentiero 5 del Parco Nazionale del Vesuvio, da cui si ammira la cresta del Monte Somma e la spettacolare Valle del Gigante. Raggiunto il bordo craterico, si ammirano la natura geologica del vulcano, il fondo del cratere e uno splendido panorama su tutto il Golfo di Napoli. Dalla località “Capannuccia” si prosegue sul versante est scendendo sui detriti piroclastici fino a quota 1100m. Con lo sguardo sull’agro nocerino-sarnese e su Pompei, il percorso si conclude percorrendo tutto il bordo del Gran Cono per tornare al punto di partenza.
info e prenotazioni

14 ottobre | Sentiero guidato tra i Vigneti di Furore e pranzo in Agriturismo
organizzato da Cartotrekking
Trekking in Campania, costiera amalfitana, furoreEscursione guidata da Agerola a Furore, in Costiera Amalfitana, tra spettacolari falesie rocciose, paesaggi a picco sul mare, terrazzamenti coltivati, vigneti e macchia mediterranea. Potrete ammirare le suggestive Grotte di Santa Barbara e il magnifico fiordo di Furore. A fine percorso, nel cuore del fiordo, vi aspetta un pranzo a buffet in agriturismo con i prodotti tipici di Agerola e i vini di Furore.
info e prenotazioni

14 ottobre | Trekking sul Sentiero degli Dei
organizzato da Umberto Saetta, guida Aigae
Panorama dal Sentiero degli DeiEscursione guidata su uno dei percorsi di trekking più belli al mondo, l’antico “Sentiero degli Dei” che collega Agerola a Positano, i monti al mare della Costiera Amalfitana. Tra costoni e grotte, terrazzamenti coltivati, ruderi abbandonati e fitti boschi, il sentiero offre un continuo succedersi di straordinari panorami e variegati ecosistemi. Considerata la chiusura dell’ultimo tratto che porta a Positano, l’escursione sarà ad anello, con una sosta-colazione in una piccola grotta e il ritorno su una quota più bassa del sentiero.
info e prenotazioni

14 ottobre | Sagra della Castagna di Summonte: visita a borgo e castagneti
organizzato dall’associazione “Sagra della Castagna Summontese”
Summone, uno dei "Borghi più belli d'Italia"La domenica dell’edizione 36 della sagra irpina sarà un’ottima occasione per conoscere Summonte ed il suo territorio, sul massiccio del Partenio. Dalle ore 10, ogni venti minuti, partiranno le visite guidate ad uno dei “borghi più belli d’Italia”. Partendo dalla piazza Alessio De Vito, all’ombra del monumentale tiglio, si percorre la strada maestra sino alla chiesa San Nicola di Bari, prezioso scrigno di opere d’arte. Da lì il tour proseguirà verso l’area castellare, alla scoperta della suggestiva torre medioevale. Seguirà poi la passeggiata naturalistica nei castagneti percorrendo via Varra fino alla porta d’ingresso del Parco regionale del Partenio. Ogni visitatore verrà omaggiato di un sacchetto di ballotte (castagne bollite con la buccia).
info e prenotazioni

14 ottobre | Casalbore, tour tra le eccellenze delle antiche Masserie
organizzato Eco Agriturismo Oasi Masseria Sant’Elia
Degustazione in masseria a CasalboreIn occasione della 7° Giornata Nazionale del Camminare promossa da Federtrek, aziende agricole e associazioni di Casalbore, in Irpinia, promuovono in rete uno speciale tour fra le antiche masserie del territorio. L’itinerario si sviluppa tra tipiche strutture rurali, ruderi, aie comuni, fontane perenni, vie sconosciute, “tratturi” e “tratturelli”, “carrare” e “vioccele”, vigneti, uliveti e querce secolari, frutteti, orti e boschetti. In ogni masseria si terranno degustazioni di prodotti aziendali e racconti di vita nelle contrade, alla scoperta dei sapori, dei colori e dei profumi della cucina contadina dell’entroterra campano. L’iniziativa è promossa dall’EcoAgriturismo Oasi Masseria Sant’Elia di Casalbore (AV), in collaborazione con le aziende Fattoria del Tratturo, Aia di Lazzaro, Macchia del Rovo, Antonio Corso, Antonio Belperio, associate al Distretto Turistico “Viaticus”.
info e prenotazioni

14 ottobre | Melizzano, domenica al borgo
organizzato da vivisannio.com
Melizzano, Sannio, campagnaIl borgo sannita di Melizzano celebra la Giornata Nazionale del Camminare con una serie di passeggiate guidate nel centro storico ed in montagna. Di mattina si cammina per il paese per poi decidere se pranzare in uno dei tanti locali convenzionati, in piazza oppure con un pic nic nel vicino Parco del Volturno. In alternativa, si può partecipare ad una escursione con il Touring Club Italiano – Club di territorio di Benevento sul massiccio Taburno – Camposauro, per ammirare la Grotta di San Michele Arcangelo ed un bellissimo panorama sulla Valle Telesina.
In diversi momenti della giornata, fino alle ore 16, sarà possibile visitare il castello Caracciolo e, al termine delle visite, si potrà assistere ad uno spettacolo di sbandieratori. Dalle 9 alle 17, inoltre, le vie del centro storico si animeranno con artigiani e produttori, musica medievale di sottofondo, personaggi in abiti d’epoca.
info e prenotazioni

14 ottobre | Survival Day sul Matese – Una giornata di approccio alla sopravvivenza
organizzato da Matese Adventures
arte delle sopravvivenza nei boschiUna giornata di approccio all’arte della sopravvivenza, adatta a tutti, nello splendido scenario del Lago Matese, nel Parco Regionale del Matese. Si inizia da un’escursione guidata con attività di ricognizione lungo le sponde del lago, per poi addentarsi nelle faggete delle cime circostanti, dove si realizzerà un accampamento di fortuna e si impareranno le tecniche primitive adatte alla sopravvivenza, come accendere un fuoco con le pietre, ed altre utilità come nodi ed imbraghi d’emergenza.
info e prenotazioni

14 ottobre | Sentiero dei Laghi, alla scoperta delle meraviglie del Matese
organizzato da Salvatore Donatiello, guida Aigae
Panorama del lago Gallo di MateseEscursione guidata nel Parco Regionale del Matese alla scoperta dei laghi di Gallo Matese e Letino. L’itinerario inizia dal lago di Gallo, prosegue per la chiesa-fortezza di Santa Maria del Castello a Letino, attraversa il bellissimo borgo e termina sul lago di Letino, alimentato dal fiume Lete, il famoso “fiume dell’oblio”. Un percorso molto panoramico tra sorgenti, fiumi e specchi d’acqua, suggestive abitazioni rurali, imponenti cime ed un borgo insignito della bandiera arancione del Touring Club.
info e prenotazioni

in copertina: Belvedere di Summonte, Interferenze Festival 2012 (foto di PORTOBESENO, da Flickr.com, licenza CC BY-NC-ND 2.0)