Ecco una ghiotta selezione di eventi per trascorrere un weekend gourmet gustando autentici sapori della tradizione culinaria della Campania.

Dal 30 marzo al 2 aprile, in via Luca Giordano a Napoli, nel quartiere Vomero, si terrà Degusta, il Festival del Pomodoro Campano e dei saperi e sapori della Campania. Giunta alla sua seconda edizione, la kermesse, organizzata dall’Associazione Eccellenza In Piazza, ritorna con quattro giorni dedicati ai sapori tipici regionali e ai piatti tradizionali di Pasqua.
Sarà un percorso sensoriale fatto di aromi, consistenze e sapori che offrirà l’occasione di conoscere e apprezzare molte delle eccellenze enogastronomiche campane. E non solo attraverso il gusto. Si avrà anche modo di approfondire usi, tecniche di conservazione, ricette, storie e particolarità dei prodotti agroalimentari che sono alla base della dieta mediterranea, uno dei principali fattori di longevità secondo diversi studi internazionali.
pomodorini del piennolo del vesuvio Protagonisti dell’iniziativa saranno i grandi pomodori della Campania: dal prelibato Pomodorino del Piennolo del Vesuvio al Pomodoro San Marzano DOP del sarnese-nocerino, particolarmente adatto per preparare pelati e conserve alimentari; dall’antico Pomodorino di Corbara, prodotto esclusivamente sui terreni vulcanici alle pendici dei Monti Lattari al Pomodoro Fiaschello Battipagliese, noto per il suo sapore dolce, il profumo intenso e le spiccate proprietà antiossidanti. A dire il vero, tutte le varietà di pomodori apportano innumerevoli benefici alla salute, contribuendo, ad esempio, al miglioramento della vista, a ridurre il rischio di ipertensione, favorire il processo digestivo e contrastare l’insorgenza di tumori.
Ma, come dicevamo, la manifestazione non riguarderà esclusivamente il pomodoro. Parteciperanno alla festa altri prestigiosi ospiti come l’olio extravergine di oliva, i salumi del Matese con i loro antichi processi di lavorazione, la pasta di Gragnano Igp, il caciocavallo podolico dalla caratteristica forma a pera, il carciofo di Paestum Igp, il prelibato fagiolo di Controne, dalla buccia sottile e di facile cottura, i ceci di Cicerale, i fichi bianchi del Cilento Dop, il Torrone di S. Marco dei Cavoti, ma anche i vini, come il Catalanesca del Monte Somma e l’Asprinio d’Aversa. Il Festival si svolgerà dalle ore 10 alle 22, l’accesso è gratuito.

I pomodori, così come i latticini campani, non mancheranno nell’evento Il Salotto del Gusto, in programma a Napoli, in piazza Dante, dal 31 marzo al 2 aprile.
Si tratta di un festival dello street food dai sapori genuini e ricercati, con oltre 30 truck-botteghe che si presentano come “trattorie su ruote”, con pietanze della tradizione culinaria campana, italiana e internazionale. Insomma una vera e propria ristorazione mobile, un modo informale di fare cucina e accoglienza che ha coinvolto anche diversi chef stellati. 
I truck food saranno aperti con orario continuato dalle 10 alle 23, sabato fino alle 24.

Domenica 2 aprile ci sarà un nuovo appuntamento con Donne di Terra, progetto dedicato alla “resistenza contadina”, alla biodiversità e all’ecosostenibilità in Campania.
formaggio marzolina agriturismo la vecchia fontePresso l’agriturismo La Vecchia Fonte, a Teano (Ce), Maura e Danilo parleranno della loro attività agricola e illustreranno il ciclo di produzione della loro prelibata marzolina e di altri formaggi. Seguirà una visita al campo e una passeggiata alla fonte nel vicino pioppeto.
Alle 14:00 inizierà il pranzo preparato da Maura e Danilo, a base degli ingredienti prodotti principalmente dalle Donne di Terra.
Il menù prevede un antipasto di formaggi con cambio vino a seconda delle tipologie di lavorazione e stagionatura, salumi autoprodotti, coppa di testa, soffritto, sfizi di verdure di stagione, caserecce con crema di fave, pinoli tostati e pecorino, polpette di cinghiale alla genovese, tracchie e stinchi di maiale al forno, patate al forno, girella alle mandorle con marmellata di albicocche e crema pasticcera. Un litro ogni 4 persone, acqua in vetro, amaro e caffè. Il costo è di 30 euro a persona.
Il menù per i bambini consiste in caserecce al pomodoro, cotoletta di maiale, patate fritte e succo di frutta. Il costo è di 15 euro.
Tutte le carni sono dell’allevamento aziendale o selvaggina del territorio.
Per info e prenotazioni: donnediterra@gmail.com

Concludiamo in dolcezza la nostra golosa rassegna segnalandovi Castello Fondente… Cioccolatieri all’opera, evento in programma dal 24 marzo al 2 aprile nel suggestivo Castello di Limatola (Bn).
cioccolato fondente limatolaDei cinque sensi, almeno quattro serviranno per godersi a pieno la festa. Oltre ad essere assaporato, infatti, il cioccolato potrà essere anche ammirato grazie all’abilità dei maestri cioccolatieri che lo utilizzeranno per realizzeare vere e proprie sculture.
Nei dieci giorni di festa dedicati al cioccolato fondente artigianale, a partire dalle ore 10 fino alle 24, si potranno ascoltare concerti di musica blues e jazz, partecipare a convegni a tema, girare tra gli stand addobati con temi pasquali, entrare nella grande serra Jardin des Fleurs con antiche piante di rose e camelie e fermarsi nei vari punti di ristoro per assaggiare cibi dolci e salati oppure bersi un drink.
I bambini, invece, potranno divertirsi con Alice nel boschetto delle meraviglie, dove un divertente coniglio distribuirà ovetti di cioccolato.
Alla fine della manifestazione, si terrà la premiazione dell’uovo di Pasqua più votato da una giuria di “maitres chocolatiers”.
L’ingresso costa 5 euro nei giorni feriali e 10 euro nel weekend.
Per informazioni: tel. 0823 484143.