Home In evidenza Trekking e passeggiate in Campania nel weekend di San Valentino

Trekking e passeggiate in Campania nel weekend di San Valentino

Panorama Alburni innevati (foto di Alburni Trekking)

Boschi innevati, gigantesche doline, cascate ghiacciate, panorami mozzafiato, sentieri secolari, antiche leggende, tradizioni enogastronomiche: il prossimo weekend offre tante opportunità per godersi la grande varietà della bellezza in Campania!
Abbiamo selezionato per voi una serie di escursioni e visite guidate per sabato 16 e domenica 17 febbraio 2019, dagli Alburni al Matese, passando per l’Irpinia, la Costiera Amalfitana ed i Campi Flegrei. Tanto trekking ma anche ciaspolate, snow tracking, passeggiate botaniche e degustazioni, tutte iniziative organizzate da associazioni e guide ambientali e turistiche. C’è aria frizzante, c’è voglia di camminare!

16 febbraio | San Valentino in Irpinia: la Luna, la Neve ed un Violino
organizzato da “Terre di Mezzo”
Neve San Valentino IrpiniaUn sabato dedicato agli innamorati, nel Parco Regionale dei Monti Picentini, tra neve, leggende e musica. L’originale proposta comprende la visita al “Monumento degli Innamorati” di Montella, una degustazione della ”Tisana di Venere” presso l’erboristeria “I Semplici”, una ciaspolata al chiaro di luna sull’Altopiano di Verteglia ed un piccolo concerto per violino solista sotto le stelle. Tutta da scoprire è la storia legata al “Monumento degli Innamorati” nel convento di San Francesco a Folloni, ovvero il mausoleo di Diego Cavaniglia, valoroso cavaliere rinascimentale e mirabile rubacuori, tra gli uomini più desiderati del regno aragonese ed oggi meta di “pellegrinaggio” per tutti gli innamorati irpini.
info e prenotazioni

16 febbraio | Il sentiero delle Comole
organizzato da Trekking Castel Morrone
La dolina "Comola" grande di Castel MorroneLe Comole di Castel Morrone (Ce) sono doline da crollo che si aprono sul Monte Fioralito, nel cuore dei Colli Tifatini. Sono due voragini dovute all’erosione sotterranea dell’acqua, formatesi nel Cretaceo e note fin dal XVI secolo. La dolina più piccola ha un’apertura di 30 metri di diametro, mentre la più grande ha un’apertura di ben 250 metri ed un’altezza di 280. Le doline, probabilmente connesse tra loro, si raggiungono tramite il sentiero CAI n.606 dei colli Tifatini, il “Cammino Mariano”, e sono uno dei fenomeni naturali più interessanti e spettacolari della Campania. Il percorso ad anello, di difficoltà media, è di circa 10 km.
info e prenotazioni

16 febbraio | Percorso naturalistico a Portici con riconoscimento delle piante spontanee
organizzato da Orto del Re Ecomuseo Borbonico
URaccolta erbe commestibili Ecomuseo Borbonicona piacevole passeggiata nello scenario del Parco Gussone superiore, a Portici (Na), per un viaggio alla riscoperta di antiche conoscenze botaniche con la guida di Francesco Accardo. Durante la visita si impara a riconoscere le piante spontanee commestibili facendo riferimento agli usi alimentari e non, attraverso continui richiami alla tradizione contadina del vesuviano. Il percorso terminerà nell’Orto del Re, l’area dell’ex centro Avicolo riqualificata dal team del progetto “Ecomuseo Borbonico”, dove, accompagnati da canti e suoni di tammorra, ci saranno degustazioni di prodotti tipici e tradizionali.
info e prenotazioni

16 febbraio | Matese Experience, ciaspolata al tramonto
organizzato da Love Matese
Ciaspolata al tramonto nel Parco del MateseNella settimana di San Valentino, Love Matese propone una romantica ciaspolata al tramonto sulla neve del Matese. La ciaspolata si conclude presso l’Ecocampus Monte Orso, situato a quota 1500 metri s.l.m., completamente immerso nella natura incontaminata del Parco del Matese. Al caldo e alla luce del camino, i partecipanti potranno degustare i piatti locali ed un bicchiere di vino.
info e prenotazioni

16-17 febbraio | Matese: wildlife watching e snow tracking
organizzato da K’ayla Nature
Snow tracking sul Massiccio del MateseWeekend alla scoperta delle bellezze naturali del Massiccio del Matese, tra faggete e campi carsici innevati, alla ricerca delle tracce lasciate dai mammiferi che popolano il Parco Regionale. Oltre alla ciaspolata, il programma comprende l’osservazione della fauna ed attività di birdwatching. A guidare la compagnia sarà Giovanni Capobianco, guida Aigae e responsabile del progetto “Fototrappolaggio naturalistico Matese”, tecnica fotografica per monitorare la fauna del Parco e prevenire il bracconaggio.
info e prenotazioni

17 febbraio | Passeggiata a Pozzuoli con riconoscimento e raccolta di erbe selvatiche
organizzata da Centro di alimentazione consapevole e Discovering Wild Plants
Raccolta erbe spontanee commestibili a PozzuoliUna passeggiata a Pozzuoli in località Schiana, presso l’Azienda Agricola “Masseria Sardoa”, in compagnia di Roberto Vetromile, esperto conoscitore di erbe selvatiche. Durante la passeggiata si impara a riconoscere le piante selvatiche basandosi su caratteristiche morfologiche e strutturali di fiori, foglie e frutti, habitat di crescita, sensazioni tattili e odori. Il focus è sulle piante commestibili utilizzate in cucina, le loro proprietà, gli usi tradizionali e aneddoti, le differenze con piante tossiche simili ed i modi sostenibili di raccolta. Al termine della passeggiata ognuno potrà portare a casa le erbe raccolte. La passeggiata è gratis per chi partecipa al laboratorio di cucina organizzato per il giorno precedente.
info e prenotazioni

17 febbraio | Frazione Cappella: storie antiche, il vino e i sapori flegrei
organizzato da Associazione Misenum
Tour borgo Cappella Vecchia a BacoliTour alla scoperta di “Cappella Vecchia”, zona di confine tra i comuni di Bacoli e di Monte di Procida, nei Campi Flegrei. L’itinerario prevede la visita ai monumenti funerari della necropoli romana della flotta di Misenum, una passeggiata nel caratteristico borgo del Casale e la visita alla chiesa della Madonna del Buonconsiglio. La mattinata si conclude con un aperitivo presso l’azienda “Cantine del Mare”, dove si degustano i vini locali insieme a pizzette e bruschette con i prodotti dell’orto, oltre ad assaggi di pasta o zuppa a sorpresa. Gratis per bambini e ragazzi fino a 13 anni d’età.
info e prenotazioni

17 febbraio | Tesori di Agerola: il Sentiero per il Castrum Pini
organizzato da Salvatore Donatiello, guida Aigae
Chiesa del Castrum Pini ad AgerolaPercorso ad anello nel territorio di Agerola (Na), nel Parco Regionale dei Monti Lattari, alla scoperta del Castrum Pini, antico borgo fortificato nato a difesa dei confini del Ducato di Amalfi. Il percorso inizia su una strada sterrata che conduce fino ai piedi del colle roccioso dove sorgeva il Castrum. Sul colle è possibile visitare la suggestiva chiesa della Madonna di Pino, recentemente restaurata, ed ammirare un bellissimo panorama sulla vallata di Pimonte e Gragnano, con Ischia, il golfo di Napoli ed il Vesuvio sullo sfondo. Il ritorno avviene su secolari mulattiere e strade di campagna, tra vasti castagneti e boschi misti, ruscelli stagionali, suggestive cascate, torrette medievali di avvistamento, antiche cisterne e case rurali in pietra viva.
info e prenotazioni

17 febbraio | Trekking guidato sul circuito dei Tre Calli ad Agerola – Capo Muro
organizzato da Cartotrekking
Panorama da Agerola, circuito tre calliUna domenica d’inverno all’insegna del trekking, della botanica e dei meravigliosi paesaggi sul Massiccio dei Tre Calli che sormonta la valle Ovest di Agerola, nel Parco Regionale dei Monti Lattari. Raggiunta quota 1100 metri, l’itinerario regala una incantevole vista che domina l’intera conca agerolese, la parte orientale della Costiera Amalfitana ed il Golfo di Salerno, con le sagome dei Monti Picentini, degli Alburni e del Cilento al di là del mare. Giunti in cima si ammirano anche Positano, l’arcipelago de Li Galli, la Penisola Sorrentina, l’isola di Capri ed Ischia. Il sentiero attraversa vasti castagneti ed è caratterizzato dalla presenza di varie specie botaniche caratteristiche del Parco, come la Santolina napoletana e le orchidee selvatiche. Alla fine dell’escursione è prevista una sosta facoltativa presso una fabbrica di liquori artigianali.
info e prenotazioni

17 febbraio | Ciaspolando sugli Alburni
organizzato da Alburni Trekking
Panorama Alburni innevati (foto di Alburni Trekking)Una domenica sugli Alburni innevati, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, per ammirare alcuni dei paesaggi più belli della Campania. Camminando lungo alte pareti calcaree a strapiombo, con salti di oltre 300 metri, si raggiunge la bellissima località “fontanella”, dove una fonte d’acqua perenne crea suggestive cascate di ghiaccio fino a 40 metri di altezza. Dalla “fontanella” si raggiunge il “faro degli Alburni”, l’unico punto che permette di osservare “le Dolomiti del Sud” nella loro estensione da sud-est a sud-ovest. Da qui, infine, si raggiungere la cima più alta, il Panormo, a 1742m di altitudine. Una splendida escursione che inizia sul Sentiero Italia ed incontra grave e grotte, ripidi canaloni, tassi, faggi e abeti secolari, nevai perenni, fonti invernali di acqua limpida, fossili di rudiste e licheni dai colori sgargianti.
info e prenotazioni

in copertina: panorama degli Alburni innevati (foto di Andrea Stravino / Alburni Trekking)