Trekking archeologico e trekking vesuviano, ciaspolate e passeggiate tra paesaggi innevati, sentieri celebri e percorsi sconosciuti, dai monti alle divine coste.
Ecco la nostra selezione di escursioni guidate in Campania per il weekend 17-18 febbraio 2018!

17 febbraio | Trekking sul Crinale degli Dei
organizzato dal Parco Archeologico di Velia
Escursione guidata alla scoperta dell’antica città greca di Elea, poi divenuta Velia in epoca romana, città famosa nell’antichità per Parmenide e la sua scuola filosofica. Siamo ad Ascea, in provincia di Salerno, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e degli Alburni. Il percorso prevede la visita dei quartieri meridionali, del pozzo sacro e delle terme. Si prosegue salendo verso la Torre angioina passando sopra “Porta Rosa”, annoverata come il più antico esempio di arco a tutto sesto in Italia. Si arriva infine sull’acropoli attraverso il percorso che corre lungo le mura della città antica, dove sorgevano numerose aree sacre e perciò noto come “Crinale degli Dei”.
info e prenotazioni

17 febbraio | Il Sentiero dei Borghi Fantasma
escursione organizzata da Salvatore Donatiello, guida turistica
Borgo fantasma sui Monti TrebulaniTrekking guidato su uno dei sentieri più belli dei Monti Trebulani, massiccio montuoso nel cuore della provincia di Caserta. L’itinerario segue un’antica strada che collegava i paesi della zona. Durante l’escursione si visitano due borghi fantasma di origine medioevale, circondati da uliveti secolari, chiese rupestri e ruderi di strutture romane. Superbi i panorami su tutta la pianura della Terra di Lavoro, sul golfo di Gaeta, sulla catena montuosa delle Mainarde e sull’imponente massiccio del Matese.
info e prenotazioni

18 febbraio | Trekking al “Santuario degli Uccelli”, Miseno
organizzato da Visit Campi Flegrei
Sentiero Santuario degli Uccelli sul promontorio di MisenoTrekking alla scoperta del Santuario degli Uccelli, un sentiero naturalistico poco conosciuto sull’affascinante promontorio di Miseno, nei Campi Flegrei. Lungo l’itinerario si ammirano Capo Miseno, tra i vulcani più antichi della zona, e il Lago Miseno, una laguna salmastra separata dal mare da un cordone sabbioso. Sul Lago si affacciano dolci colline, un borgo antico, i resti di un cratere vulcanico ed un isolotto nato negli ’60 in seguito ad una violenta tempesta.
info e prenotazioni

18 febbraio | Sentiero delle Sirene: Nerano – Punta Campanella
trekking organizzato dall’Associazione Costa delle Sirene
La Baia di Ieranto, nell'Area Marina Protetta di Punta Campanella (foto da http://www.amicibaiaieranto.com)Il Sentiero delle Sirene è uno dei percorsi più spettacolari della Penisola Sorrentina, un itinerario ricco di miti e storie che regala viste mozzafiato sul Golfo di Salerno, su quello di Napoli e sull’isola di Capri, a due passi da Punta Campanella. L’escursione parte dalla piazzetta di Nerano, risale il Monte San Costanzo, scende per Pezzalonga fino a Punta Campanella, per poi finire a Termini di Massa Lubrense. Al di sotto c’è la splendida Baia di Ieranto, custodita dal FAI, e la Grotta di Minerva, la cui visita è riservata ad escursionisti esperti.
info e prenotazioni

18 febbraio | Sentiero guidato tra i Vigneti di Furore e pranzo in Agriturismo
evento organizzato da Cartotrekking
Trekking in Campania, costiera amalfitana, furoreEscursione guidata da Agerola a Furore, in Costiera Amalfitana, tra spettacolari falesie rocciose, paesaggi a picco sul mare, terrazzamenti coltivati, vigneti e macchia mediterranea. Potrete ammirare le suggestive Grotte di Santa Barbara e il magnifico fiordo di Furore, guadando il fiume Penise che lo attraversa. A fine percorso, nel cuore del fiordo, vi aspetta un pranzo a buffet in agriturismo con i prodotti tipici di Agerola e i vini di Furore.
info e prenotazioni

18 febbraio | Monte Cervialto on ice
escursione organizzato da Andrea Perciato, guida Aigae e direttore di Trekking Campania
Trekking in ciaspole sul Monte Cervialto con Andrea PerciatoUn’escursione guidata in ciaspole sul Cervialto, la montagna più alta dei Monti Picentini, catena montuosa tra le province di Avellino e Salerno. Sconfinati paesaggi e splendide faggete emozionano ad ogni passo, ancor di più con la neve, copiosa in questo periodo, che rende il paesaggio ancora più maestoso e incantevole. Impagabile il panorama dalla cima che spazia dalla dorsale appenninica al golfo di Salerno, fino al Tavoliere delle Puglie. E’ possibile noleggiare le ciaspole, disponibili in numero limitato. L’escursione include una degustazione di prodotti tipici.
info e prenotazioni

18 febbraio | Alla scoperta del bacio nella roccia
organizzato da Umberto Saetta, guida Aigae
Il "bacio nella roccia" fra le lave del Vesuvio“Escursione emozionale per innamorati della stravolgente natura sulla montagna di fuoco, tra storie d’amore improbabili e di resilienza vesuviana”. Sono le parole di Umberto Saetta per presentare la sua proposta di trekking vesuviano nella settimana di San Valentino. Il percorso parte da Ottaviano e risale il Monte Somma lungo comodi sentieri, tra boschi di pini marittimi, ontani, lecci, aceri, roverelle e castagni (leggi l’articolo e guarda le fotografie). Si raggiungono le vette basse del Somma per poi scendere nella caldera dell’edificio vulcanico Somma-Vesuvio, ovvero la “Valle delle Ginestre”, e si prosegue per la zona delle “lave a corda”, dove è possibile vedere il “bacio nella roccia”, ovvero una spettacolare frattura della lava che ricorda il bacio di due amanti. I paesaggi sono resi ancora più spettacolari dalla neve caduta sul vulcano.
info e prenotazioni

in copertina: trekking tra Agerola e Furore (foto di Cartotrekking)