I borghi e i paesaggi incantevoli del Parco Nazionale del Cilento, i segreti e i colori autunnali del Parco dei Camaldoli e del Parco di Roccamonfina, i preziosi tesori nascosti del Nolano, i panorami mozzafiato della Penisola Sorrentina e della Costiera Amalfitana. Sono alcune delle meraviglie che potrete ammirare in Campania nel weekend 21-22 ottobre 2017, con la nostra selezione di passeggiate, escursioni e visite guidate. Natura, arte, bellezza, storia e mito: quali migliori ingredienti per gustare il tuo fine settimana?

21 ottobre | I colori dell’autunno nel Parco dei Camaldoli
escursione organizzata da Locus Iste
Passeggiata all’interno del Parco urbano dei Camaldoli, il più grande polmone verde della città di Napoli, ancora poco conosciuto dai suoi stessi abitanti.
L’escursione, adatta anche a famiglie con bambini, ha il patrocinio del Parco metropolitano delle Colline di Napoli e sarà condotta da una geologa e da una naturalista. L’itinerario si snoda lungo comodi sentieri pedonali in tufo, attraversa il castagneto nei suoi tipici colori autunnali ed offre una serie di focus sulle caratteristiche geologiche e botaniche dell’area. Magnifico il panorama dal Parco su Napoli e sui Campi Flegrei.
info e prenotazioni

21 ottobre | Escursione al Tramonto a Punta Campanella con bus privato
organizzata da Cartotrekking
Trekking guidato al tramonto dal Monte San Costanzo a Punta Campanella, di fronte l’isola di Capri, lunga la striscia di terra che divide il golfo di Napoli da quello di Salerno.
Un’escursione tra superbi panorami, macchia mediterranea e antichi miti, con vista privilegiata sulla meravigliosa Baia di Ieranto.
Appuntamento a Castellammare di Stabia alle ore 15:30. Autobus privato andata/ritorno con rientro previsto intorno alle 21:30.
info e prenotazioni

22 ottobre | Da Massa alla Regina Giovanna
escursione organizzata dall’associazione Pro Loco Massa Lubrense
La laguna a Capo di Sorrento nota come Bagni della Regina Giovanna (flickr: Ken Mayer)Secondo appuntamento con le passeggiate guidate autunnali proposte dalla Pro Loco di Massa Lubrense, in Penisola Sorrentina.
L’itinerario inizia dal centro di Massa Lubrense e, passando per le località di Aorella, Vigliano e Pantano, giunge a Capo di Sorrento, panoramico promontorio sul mare che ospita i ruderi della villa romana di Pollio Felice. La villa sorgeva nei pressi di una piccola cala, protetta da un arco naturale, un paradisiaco specchio d’acqua dove, secondo tradizione, amava bagnarsi la Regina Giovanna d’Angiò. L’escursione è gratuita e aperta a tutti.
info e prenotazioni

22 ottobre | Il Sentiero degli Dei, escursione guidata
organizzata da Cartotrekking
Escursione sul Sentiero degli Dei in Costiera Amalfitana (foto di Cartotrekking)Trekking lungo uno dei sentieri naturalistici più belli d’Italia, con guide locali Aigae, con approfondimenti su temi agricoli ed agronomici. Si cammina tra i Monti Lattari a circa 500 metri sul livello del mare, a picco sulla Costiera Amalfitana, tra panorami straordinari e una flora straripante. Dopo la pausa sulla terrazza panoramica alla Cavitella, l’itinerario ritorna al punto di partenza, ad Agerola, lungo la variante alta del sentiero.
info e prenotazioni

22 ottobre | Il Sentiero del Fosso
escursione organizzata da Salvatore Donatiello, guida turistica
Torrente nel Parco di Roccamonfina - Foce del GariglianoTrekking nel meraviglioso Parco di Roccamonfina – Foce del Garigliano, lungo un antico sentiero che parte da Torano e arriva a Garofali. Lungo l’itinerario si ammirano vecchi mulini, felci preistoriche, il suggestivo canyon del fiume Savone, castagneti secolari, grotte, lavatoi, sorgenti potabili, un bellissimo campanile e tante altre sorprese.
info e prenotazioni

22 ottobre | Visita Guidata alle Basiliche di Cimitile
organizzata da Area Archeologica di Cimitile
La Basilica "vetus" di San Felice a CimitileUna passeggiata in compagnia di storici dell’arte alla scoperta delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile (Na), vicino Nola, annoverate tra le più importanti testimonianze di arte paleocristiana e medioevale. Si visitano i sette edifici di culto del complesso architettonico, con i loro preziosi mosaici e affreschi, e l’Antiquarium, con reperti risalenti fino agli Osci e ai Sanniti. Le basiliche sono nate nell’area di una necropoli pagana, intorno alla tomba del martire San Felice, per secoli meta di pellegrinaggi da tutto il mondo (leggi il nostro articolo e guarda il nostro reportage fotografico).
info e prenotazioni

22 ottobre | Gole del Sammaro, da Sacco a Roscigno vecchia nel Cilento
trekking organizzato da Andrea Perciato
La parte terminale della Gola del Sammaro (ph Gianfranco Adduci)Una domenica dedicata al trekking in una delle aree più belle del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. L’escursione inizia da Sacco, dove si visitano i ruderi del borgo antico, e prosegue per le Gole del Sammaro, piccolo angolo di paradiso dove ammirare il fuoriuscire di un fiume dalla viscere della terra, nel fondo di una suggestiva forra calcarea (leggi il nostro articolo e guarda il nostro reportage fotografico).
Ultima tappa nel bellissimo borgo abbandonato di Roscigno, “paese museo” che ci regala tutta la bellezza della civiltà contadina (leggi il nostro articolo e guarda il nostro reportage fotografico).
info e prenotazioni

22 ottobre | Caggiano Archeo Trekking
organizzato da Caggiano Escursioni Verticali
Passeggiate e trekking in Campania nel weekend 21-22 ottobre 2017
Escursione guidata nel territorio di Caggiano (Sa), incantevole borgo medievale nel Vallo di Diano, crocevia di popoli, pellegrini e cavalieri Templari (leggi il nostro articolo e guarda il nostro reportage fotografico). Si parte dalla chiesa S. Maria dei Greci, dove si tocca la “pietra santa” dei Templari e si prosegue per i ruderi della chiesa di S. Veneranda.
Lungo l’antica via di accesso al borgo si raggiungono le campagne e i boschi circostanti dove si ammirano rovine legate ai Templari, un “vecchio palmento” (manufatto usato per la fermentazione del mosto) ed una grotta per la conservazione del vino. Qui è prevista una degustazione di baccalà fritto in pastella e vino paesano.
info e prenotazioni

in copertina: i ruderi della chiesa di S. Veneranda e le campagne di Caggiano (foto di Gianfranco Adduci)